scattare foto migliori smartphone
Come scattare foto migliori con uno smartphone

Scattare foto migliori con uno smartphone? È possibile!

Le foto scattate con il vostro smartphone non vi soddisfano per nulla e siete fortemente intenzionati a cambiarlo? Prendetevi 5 minuti per leggere questi veloci consigli e scoprirete che realizzare foto migliori è più semplice di quanto si possa pensare!

Dovete sapere che alle volte, nonostante le potenzialità del sensore fotografico a vostra disposizione siano più che valide, il software che gestisce gli scatti non lo fa in maniera ottimale. È per tale motivo che in questo articolo vi suggerisco di abbandonare per un attimo tutte le modalità automatiche di scatto e di giocare un pochino con le impostazioni manuali.

Scattare foto migliori con lo smartphone? Yes, we can!

 1  Abbassate la risoluzione delle foto!

Può sembrare un controsenso, ma abbassare la risoluzione delle foto, in alcuni casi può aiutare, ed anche di molto. È risaputo che il tallone d’Achille degli smartphone sono le foto in scarsa condizioni di luce: i sensori fotografici, in queste situazioni, non riescono a catturare molti dettagli e le foto che restituiscono sono affette da molto rumore digitale.

scattare foto migliori smartphone
In scarse condizioni di luce abbassate la risoluzione della fotocamera

Provate ad abbassare la risoluzione delle vostre foto; se avete una fotocamera da 13 megapixel ad esempio, provate a scattare foto a 9, magari anche ad 8 megapixel. In questo caso, il software ha meno pixel da interpolare e di conseguenza il risultato sono delle foto migliori con molto meno rumore. Provate per credere!

 2  Giochiamo con i valori ISO

Detto in parole povere, l’ISO è la sensibilità dei sensori fotografici alla luce. Impostare valori bassi di ISO significa avere poca sensibilità alla luce, valori alti implicano il contrario. Verrebbe quindi da pensare che aumentare l’ISO in scenari caratterizzati da scarsa illuminazione porti ad un miglioramento della luminosità delle foto. Vero, ma attenzione a non esagerare!

Delle regole empiriche vogliono che per foto all’aperto, con tanta luce, siano sufficienti valori di ISO molto bassi: nella maggior parte degli smartphone il minimo valore impostabile è 100, ma se potete, provate anche il valore 50.

scattare foto migliori smartphone
Scegliete il valore ISO più adatto alla vostra scena

Man mano che la luce diminuisce provate ad aumentare i valori di ISO, provate con 200 quando vi trovate al tramonto, o magari all’interno di un edificio, e magari 400 quando scattate foto di notte, vedrete che le vostre foto ne gioveranno. Come detto prima, però, non esagerate: non andate mai oltre il valore ISO 400, la sensibilità alla luce sarebbe troppo alta e le foto verrebbero con molto rumore.

 3  Bilanciamento del bianco

Altro fattore da tenere a mente per scattare foto migliori con uno smartphone, è senza ombra di dubbio il bilanciamento del bianco. Gli smartphone ci permettono di regolarlo, quindi perché lasciarlo sul valore automatico?

Se siete all’aperto, in una bella giornata di sole, selezionate il valore su “luce diurna”, “giorno” o equivalente. Il nome dato a queste impostazioni cambia da device a device, per esempio in alcuni potrebbe solo esserci il simbolo di un sole.

Potete impostare il valore su “nuvoloso” se siete all’aperto in una giornata uggiosa, oppure all’interno di una stanza senza illuminazione artificiale. Nelle impostazioni della vostra fotocamera, in questo caso, potreste trovare solo un simbolo di una nuvola.

scattare foto migliori smartphone
Il bilanciamento del bianco è importante!

Se siete invece in un interno illuminato artificialmente, avrete a disposizione due opzioni, a seconda che l’illuminazione sia dovuta ad una lampada ad incandescenza o ad una a neon. Selezionate “luce incandescenza” o il simbolo di una lampadina nel primo caso, oppure “luce neon” o il simbolo di una lampada al neon nel secondo.

 4  Tempi di esposizione

Veniamo ora ad un semplice consiglio su come regolare correttamente i tempi di esposizione. Non essendo un esperto non vi starò a raccontare la teoria che c’è dietro, mi limiterò a dirvi solamente che valori alti del tempo di esposizione permetteranno alla focale del vostro sensore di catturare più luce, viceversa per valori bassi.

Quando ci troviamo in scenari caratterizzati da tanta luce, se scattiamo con impostazioni automatiche, è possibile che escano delle foto in cui sono visibili delle zone bianche, molto illuminate, che in gergo vengono appunto definite sovraesposte. Per evitare di trovarsi di fronte a tale inconveniente, è consigliabile abbassare di poco il tempo di esposizione in modo da catturare meno luce e di conseguenza mettere in evidenza i dettagli prima non visibili a causa della sovraesposizione, così da catturare foto migliori.

scattare foto migliori smartphone
Su alcuni smartphone il tempo di esposizione viene indicato in secondi

Scordatevi la regolazione automatica dell’esposizione anche nel caso vogliate fotografare un bel cielo stellato. Anche in questo caso infatti, bisogna giocare sul tempo di apertura della focale ed in particolare aumentarlo. Purtroppo non tutti gli smartphone permettono di impostare questo parametro su valori alti, ma se il vostro ve lo permette provate a regolarlo su una decina di secondi o giù di lì. Rimarrete stupiti da quello che verrà fuori, a patto che abbiate un cavalletto, altrimenti verranno fuori delle foto troppo mosse.

 5  Utilizzo del flash e conclusioni

Non uso molto il flash, perché nella maggior parte dei casi non è in grado di illuminare a dovere la scena, e quando lo fa, a volte il risultato non è dei più naturali che si possano ottenere. Certamente è indispensabile quando vi trovate completamente al buio.

Piuttosto che utilizzare il flash, come avrete capito, preferisco giocare con tutte le impostazioni manuali che mette a disposizione il software fotografico del mio smartphone. Provate a farlo anche voi! Regolate tutti questi  parametri in modo da trovare la giusta combinazione per la scena che volete ritrarre, e vedrete che riuscirete ad ottenere dei risultati che prima pensavate inarrivabili con il vostro device. Poi tornate qui, e fatemi sapere nei commenti se avete ancora voglia di cambiare telefono!