Homido Mini

Homido Mini, il visore VR economico che punta tutto sulla portabilità

La caratteristica che accomuna gran parte dei visori VR presenti attualmente sul mercato, a partire da Google Cardboard e fino ad arrivare alle alternative ben più costose, risiede nelle dimensioni non proprio contenute, che rendono questo genere di dispositivi particolarmente ingombranti e scomodi da portare in giro. Al fine di porre rimedio a tale problematica nasce Homido Mini, un visore per la realtà aumentata che fa della portabilità il suo punto di forza.

Leggi anche: Miglior visore VR: ecco tutte le soluzioni per immergersi al meglio nella Realtà Virtuale

Presentato ad inizio anno e caratterizzato da una forma che ricorda un paio di occhiali dal design alquanto insolito, Homido Mini si propone come una valida alternativa per chi vuole tuffarsi nel mondo della realtà virtuale senza spendere troppo, dotandosi di un dispositivo dalle dimensioni contenute da portare sempre in giro con sé.

Homido Mini
Ecco Homido Mini: richiudibile e pronto per essere riposto in tasca!

La scocca del visore, agganciabile allo smartphone mediante un meccanismo ad incastro, è infatti stata pensata per essere ripiegata facilmente su se stessa, riducendone notevolmente le dimensioni (6,6 x 1,7 x 5,5 cm). Tutto ciò, ovviamente, comporta lo svantaggio di non poter bloccare la luce esterna, offrendo quindi un’esperienza sicuramente meno immersiva rispetto ai classici visori VR.

Se però siete disposti a scendere a compromessi in favore di una portabilità estrema, sappiate che Homido Mini è già acquistabile sul sito ufficiale dell’azienda a 19,99 euro e, in alternativa, è disponibile anche su Amazon Italia da un rivenditore terzo al prezzo di 32,78 euro spese di trasporto incluse.