Pokémon Go

Pokémon GO presto disponibile ufficialmente sul Play Store (download apk)

La realtà aumentata sta prendendo sempre più piede: oltre ad essere applicata in ambiti professionali, negli ultimi 2 anni questa tecnologia è riuscita a ritagliarsi il proprio spazio nel settore dei servizi e nei videogiochi. Proprio in questi giorni non si fa altro che parlare della pubblicazione imminente (per quanto riguarda il mercato italiano) di Pokémon GO, nuovo videogame della saga. Ma andiamo ad approfondire il discorso.

Questa tencologia permette di ottenere un ampliamento delle nostre percezioni attraverso l’utilizzo di un dispositivo elettronico (smartphone in questo caso). Per rendere possibile ciò, avremo bisogno di un device con fotocamera, GPS, bussola e connessione ad internet, parametri ormai standard. Per fare un esempio, è possibile esplorare una città ottenendo informazioni riguardo a ciò che ci troveremo di fronte semplicemente inquadrandolo con la fotocamera del nostro device, aprendo l’applicazione giusta.

Pokémon Go
AR Google con AR Nintendo: manca poco?

Questa tecnologia è stata implementata anche in ambito videoludico: nel 2012 venne presentato Ingress, videogame che tramite la realtà aumentata consentiva ai giocatori di combattere tra Illuminati e la Resistenza tra le strade delle città. In questa ultima settimana invece è iniziata la distribuzione di Pokémon GO da parte di Nintendo, che permetterà agli appassionati della saga di esplorare il mondo reale dando la caccia a Pikachu e i suoi amici.

Per poter giocare dovremo ovviamente creare un account e associare un personaggio, del quale potremo sceglierne l’aspetto a nostro piacimento. Dopodiché, durante le nostre uscite, riceveremo delle notifiche sullo smartphone: a quel punto non dovremo fare altro che tappare su queste ultime, usare la Pokéball (strumento per la cattura) e cercare di imprigionare tutti i Pokémon presenti nelle nostre vicinanze.

Pokémon Go
Ecco cosa vedremo durante il gameplay di Pokémon GO.

L’app di Pokémon GO sarà gratuita, ma sono previsti acquisti in-app per poter ottenere i potenziamenti necessari a raggiungere risultati migliori. Oltre a ciò, sarà disponibile anche il Pokémon Go Plus, braccialetto dotato di bluetooth che permetterà di ricevere notifiche e catturare i Pokémon senza l’utilizzo del nostro smartphone, rendendo il gioco molto più immediato.

Pokémon Go
Con l’ausilio del Pokémon GO Plus potremo evitare di utilizzare il nostro smartphone.

Attualmente Nintendo ha rilasciato Pokémon GO in versione ufficiale solo in Giappone, U.S.A. e Australia, ma viste le grandissime richieste e numero di appassionati sparsi per il mondo, c’è da scommettere che verrà distribuita in brevissimo tempo anche sugli altri mercati: in Italia si vocifera che la data sia stata fissata per il 16 Luglio.

In ogni caso, per chi invece non volesse attendere, è disponibile l’APK (scaricabile da questo link) da scaricare e installare, abilitando sul proprio dispositivo Android l’opzione Origini sconosciute in Impostazioni -> Sicurezza: ma ricordiamo che non è la release ufficiale, quindi ne sconsigliamo l’installazione. I requisiti ufficiali dell’app sono:

  • Android 4.4 fino ad Android 6.0.1 – (Android N non sarà supportato fino al rilascio ufficiale)
  • Risoluzione minima 720 x 1.280 pixel (non è ottimizzato per tablet)
  • Connessione internet stabile (Wi-Fi, 3G, o 4G)
  • GPS e servizi di localizzazione
  • Le CPU Intel non sono supportate

Chi di voi si armerà di Pokéball a caccia di Pickachu, Jigglypuff e Bulbasaur?