Huawei

Huawei e Android: il matrimonio continua ma…

Qualche giorno fa fa vi avevamo parlato della volontà di Huawei di sviluppare un sistema operativo proprietario con l’ingaggio di alcuni ingegneri ex Nokia, valutando così la possibilità di allontanarsi dal mondo Android. Ora che abbiamo finalmente qualche informazione in più al riguardo possiamo ampliare il nostro punto di vista sul futuro del terzo produttore al mondo di smartphone.

Huawei
Richard Yu, CEO di Huawei, ha rilasciato importanti dettagli nel corso di una intervista.

Durante la giornata di ieri il CEO Huawei, Richard Yu, interpellato dal sito di microblogging Weibo ha precisato importanti punti sulla partnership con Big G confermando come possa essere lontana l’eventualità che le due realtà si separino, visti gli ottimi risultati che sono riuscite a conseguire tramite le loro collaborazioni. Tutto dipenderà da come Google gestirà il suo Android: se a Mountain View decideranno di renderlo più chiuso e meno customizzabile, Huawei si vedrà costretta a rivedere i propri progetti e investimenti.

Huawei
Un piccolo assaggio di EMUI, l’interfaccia grafica sviluppata da Huawei per i propri dispositivi.

L’azienda cinese, forte delle libertà che offre il pacchetto Android, ha recentemente annunciato di aver ingaggiato nel proprio team un ex collaboratore grafico di Apple (Abigail Brody) per poter sviluppare al meglio la propria interfaccia grafica EMUI, il cui aggiornamento probabilmente vedrà la luce a Settembre 2016.

Come tutti sappiamo, il piacere di utilizzare un sistema Android è garantito anche dalle tante versioni disponibili e dall’alta possibilità di personalizzazione. Allo stesso tempo, però, questo causa una grandissima frammentazione (tante versioni presenti sul mercato derivanti dai mancati update da parte delle case produttrici o supporti ufficiali conclusi). Non ci resta quindi che attendere e vedere come Google e Huawei gestiranno questa situazione.