MyTherapy

MyTherapy: l’app dei pazienti smart

La gestione della propria salute è un argomento molto serio che non va preso alla leggera. Ognuno di noi lo capisce con il tempo e purtroppo spesso ci si ritrova a doversi annotare certi impegni e terapie da seguire in modo da tenerci sempre in forma senza poi dover correre ai riparti per problemi più gravi. Ci sono tanti modi per tenere traccia dei nostri appuntamenti “medici” ma negli ultimi anni sono nate diverse applicazioni mirate alla nostra gestione della salute che sono praticamente delle applicazioni ibride tra un calendario e una cartella clinica. Una delle più complete e diffuse è MyTherapy.

Interfaccia e funzionalità

MyTherapy è sviluppata dall’azienda tedesca Smartpatient gmbh. L’applicazione è disponibile gratuitamente sul Play Store e si presenta all’utente in modo molto gradevole, integrandosi perfettamente con il robottino verde grazie alla saggia scelta degli autori di uniformarsi al Material Design di Google. Al primo avvio MyTherapy ci riassume in tre punti i suoi utilizzi: Promemoria del farmaco, Documentazione dei sintomi e misure, e rapporto PDF da presentare al medico.

Successivamente ci verrà chiesto di inserire il nostro sesso e la data di nascita, fatto questo potremo finalmente inserire la nostra terapia che può essere un farmaco o la misurazione del sangue/pressione/peso/glucosio (quest’ultimo dato è molto utile per i diabetici) prima e dopo i pasti e tantissimi altri valori. Ma possiamo anche settare un attività oppure un controllo dei sintomi che può essere impostato come di routine oppure “solo se necessario” a seguito di un determinati evento.

Se tappiamo su “Attività” potremo scegliere tra: Allenamento fisico generico, corsa, ciclismo, fisioterapia e camminata. Dunque sarà possibile spiegare a MyTherapy che tipo di attività stiamo facendo in modo da poter realizzare un database vero e proprio (integrando anche le informazioni delle medicine prese e i dati delle varie misurazioni) con i nostri dati. L’applicazione supporta anche l’invio di notifiche ai vari Smartwatch con Android Wear dunque è possibile integrare perfettamente la nostra attività fisica e la nostra terapia in un unica applicazione.

Se non abbiamo voglia di scrivere a mano tutti i nomi delle medicine possiamo anche eseguire una scansione del codice a barre tramite la fotocamera e vederemo comparire il farmaco nella nostra lista.

L’utente potrà anche tenere un diario dettagliato della sue attività diviso per: settimana, mese e anno, in modo da avere sempre a colpo d’occhio l’andamento della sua salute e della terapia. Si potrà anche aprire un account nel cloud dell’applicazione in modo da sincronizzare i dati su più device Android.

Usabilità

MyTherapy è davvero semplicissima da usare ed è completamente tradotta in italiano, anche se ci sono delle sbavature nella traduzione qua e la. Il poter catalogare i nostri farmaci da prendere tramite la fotocamera e creare un database molto completo incrociando attività, medicine prese e misurazioni può davvero renderci la vita più semplice. Se ad esempio siamo una persona molto impegna ci basterà settare un allarme di un farmaco con pochi tap e non avremo il problema ricordarci quando prendere la medicina. Oppure se dobbiamo andare da un medico in modo regolare possiamo  stampare in pochi secondi un report oppure inviarlo al nostro dottore sotto forma di PDF.

Conclusioni

MyTherapy è sicuramente il compagno da avere sul nostro device se necessitiamo di una cura medica costante e dettagliata. L’interfaccia semplice e la grande integrazione con Android permette all’applicazione di liberarci dalle ansie di compilare report o di tenere traccia dei farmaci presi o da prendere. Permettendo dunque al paziente di avere una vita con meno preoccupazioni e quindi più serena.