vulkan

Vulkan: prima release stabile delle API per Android

Oggi è un giorno davvero importante per chi sviluppa applicazioni che necessitano di accelerazione grafica 3D. Il consorzio guidato Khronos Working Group ha finalmente rilasciato la versione 1.0 delle API grafiche Vulkan. Si tratta della nuova stable release delle librerie grafiche eredi delle OpenGL, che attualmente rappresentano lo standard per lo sviluppo di videogiochi e applicazioni varie su piattaforma mobile, Android compreso, oltre che per le distribuzioni Linux in generale.

Khronos Working Group ha il supporto di tutte le principali aziende e piattaforme. Nvidia, AMD, Intel e ovviamente Google hanno partecipato alla realizzazione di queste nuove API open source che permetteranno un notevole boost di performance nei giochi e nelle applicazioni. Si tratta di una mossa simile a quanto fatto da Apple con le sue API Metal.

Le Vulkan godono di un supporto molto esteso e i principali partner hanno già sviluppato i primi driver che sfruttano le nuove API. La particolarità delle Vulkan è la possibilità di gestire la memoria video assieme alla Ram, in modo unico e senza distinzioni, oltre ad un consumo minore con prestazioni superiori grazie a una gestione del rendering molto più efficiente rispetto alle OpenGL.

La stessa logica di gestione della memoria è stata adottata da Microsoft nelle DirectX 12 e prima ancora da AMD con Mantle, adesso abbandonato in favore delle nuove API Vulkan.

Ora che le API e i driver sono stati rilasciati ufficialmente e sono pronti per gli ambienti di produzione la palla è in mano ai vari developer di terze parti che si dovranno occupare di eseguire il porting delle applicazioni e dei giochi in modo che sfruttino le Vulkan al posto delle OpenGL. Trattandosi di codice completamente open source si tratterà di una migrazione abbastanza facile, ovviamente l’entità dei lavori dipende da applicazione ad applicazione.

Via khronos.org