MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi

MWC 2016: cosa ci riserveranno i brand cinesi e taiwanesi?

Ammettetelo: non vedevate l’ora che terminasse San Valentino per potervi sbarazzare per un po’ di tempo del vostro partner e soprattutto per entrare definitivamente nell’ottica MWC 2016 visto che il suo inizio è proprio dietro l’angolo, infatti vi ricordiamo che la fiera di Barcellona si terrà dal 22 al 25 Febbraio e quindi ci toccherà attendere ancora una settimana esatta per poter assistere ai prodotti tecnologici che i principali brand internazionali ci regaleranno quest’anno.

In questo articolo però vogliamo concentrarci esclusivamente su quelli di “origine” cinese e taiwanese, quindi indossate gli occhiali da lettura (sempre che ne abbiate bisogno) e preparatevi ad un riassunto delle novità che ci sveleranno aziende quali Acer, Asus, HTC, Huawei, Lenovo, Meizu, OnePlus, Xiaomi e ZTE.

Acer

Siamo coscienti che nell’ultimissimo periodo l’Acer non ha rilasciato device equipaggianti il sistema operativo del robottino verde, difatti la società di Taipei ha introdotto solo alcuni Chromebook ed un paio di dispositivi Windows; la domanda che dunque poniamo è: annuncerà qualche smartphone/tablet munito di Android al MWC 2016? E la nostra risposta è che lo riteniamo poco plausibile dato che nessuna indiscrezione appagante è emersa a tal proposito, tuttavia siamo sicuri che presenteranno comunque qualcosa considerata la loro presenza alla manifestazione.

Ma cosa? Beh, probabilmente roba legata al concetto dell’Internet of Things, futuro modo di vivere che prevede l’estensione della Rete al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti e su cui Google sta fortemente puntando attraverso il suo Project Brillo. Staremo a vedere.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
Liquid Z630, l’ultimo smartphone Android di casa Acer

Asus

Asus è un nome noto nel settore dei PC e che di recente è riuscito ad affermarsi anche in quello della telefonia mobile, basti pensare alla gamma ZenFone che ha permesso al marchio di vendere 20,5 milioni di device nel 2015 contro i 4,4 milioni del 2014, in aggiunta la compagnia taiwanese si è posta l’obiettivo di piazzarne 30 milioni nel corso dell’annata attuale, traguardo che potrebbe tagliare se rilasciasse al più presto la line-up Asus ZenFone 3. Sarà quindi questa la novità del MWC 2016?

Crediamo di no poiché il brand orientale organizzerà quasi certamente un evento separato per tale serie considerata la popolarità raggiunta l’anno scorso, pertanto supponiamo che al Mobile World Congress di Barcellona si limiterà a portare con sé tonnellate di vecchie unità ZenFone e a mostrarle ai partecipanti.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
Asus ZenFone 2 in tutte le sue colorazioni

HTC

Se siete sicuri che l’HTC annuncerà il discusso HTC One M10 (alias “Perfume”) al MWC 2016, freniamo subito il vostro entusiasmo dicendo che non sarà così, invero si tratta di una mossa strategica dell’OEM taiwanese conseguente all’importante presenza della Samsung e della LG che sveleranno rispettivamente la gamma Galaxy S7 e l’LG G5, telefoni che attireranno parecchia attenzione rispetto agli altri.

In sostanza, dovremo aspettarci qualcosa o no da parte della società di Xindian durante la fiera spagnola? Replichiamo positivamente ed ipotizziamo che presenterà l’HTC Vive, il dispositivo per la realtà virtuale con cui intende frenare il successo del rivale Samsung Gear VR, in aggiunta pure lei dovrebbe portare dei cellulari proprietari (secondo noi la coppia HTC One A9 e HTC One X9) al fine di farli provare al pubblico e al contempo promuoverli.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
Render dell’HTC One M10 “Perfume”

Huawei

Senza dubbio la Huawei ha riscosso un notevole successo nel 2015 tanto da arrivare a diventare il terzo produttore mondiale di smartphone di cui ben 108 milioni pezzi sono stati smerciati; visto che il colosso cinese è stato parecchio attivo al Consumer Electronics Show di Las Vegas del mese passato, immaginiamo che all’imminente Mobile World Congress si metterà un po’ da parte e potrebbe introdurre solo dei nuovi TalkBand (i braccialetti per il fitness) ed una manciata di prodotti di fascia media, uno dei quali sarà il Huawei Y6 Pro.

Dunque al MWC 2016 niente flagship Huawei P9 (e questo si sapeva) od ulteriori smartwatch che andrebbero a rappresentare la seconda generazione degli orologi intelligenti realizzati dal marchio di Shenzhen e chiamati Huawei Watch.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
L’elegante Huawei TalkBand B2 color oro

Lenovo

La Lenovo si è data un gran bel da fare, basti pensare all’acquisizione della Motorola per mezzo della quale punta ad un’espansione globale considerata la notorietà di quest’ultimo nome nel mercato esterno a quello asiatico laddove la stessa compagnia pechinese è invece già affermata; tralasciando la sua storia ed i suoi piani futuri, freschi rumors ci informano che al MWC 2016 potrebbe regalarci uno smartphone top di gamma completamente in metallo, purtroppo però non sappiamo fornirvi altri dettagli a riguardo.

Oltre a ciò dovrebbe pure esporre alcuni prodotti annunciati precedentemente (tipo il Lenovo Vibe P1 Turbo), tuttavia le sue reali intenzioni rimangono un bel mistero per tutti noi, ergo davvero grazie Lenovo per averci messo in difficoltà.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
Motorola che mangia Lenovo: ma non era il contrario?

Meizu

Meizu è una delle compagnie cresciute in maniera più rapida anche per merito dell’immissione sulla piazza di telefoni come il Meizu PRO 5, device la cui variante alimentata dall’OS Ubuntu potrebbe essere palesata al MWC 2016 insieme al Meizu PRO 5 Mini, versione giustappunto “mini” dell’attuale flagship del giovane OEM. Ci sarà altro?

Supponiamo di no considerato il fatto che il Meizu MX6, presunto modello con il quale la ditta cinese intenderebbe porre fine alla gamma MX, dovrebbe essere annunciato in un evento organizzato apposta e cronologicamente posteriore al Mobile World Congress di Barcellona.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
MX4 Ubuntu Edition, il primo Meizu equipaggiante il sistema operativo di Canonical

OnePlus

OnePlus si distingue dai competitor per la sua politica di produzione e vendita che prevede un numero esiguo di cellulari, difatti gli unici fabbricati sinora dalla fiorente società sono l’inaugurale OnePlus One (la nostra recensione qui), il momentaneo top di gamma OnePlus 2 e infine l’intermedio OnePlus X. Perciò al MWC 2016 assisteremo al OnePlus 3? Bella domanda, alla quale lesti rispondiamo con “vi piacerebbe…”.

Invero quest’ultimo, affidandoci alle voci circolate nel recente periodo, sarà sì svelato durante l’annata in corso ma probabilmente nel mese di Luglio, mentre il successore del OnePlus X (e il OnePlus 2 Mini?) farà il suo debutto nel Q4 del medesimo anno, ovvero tra Ottobre e Dicembre. Quindi cosa farà tale marchio al Mobile World Congress? Forse sarà lì con il mero scopo di esibire i suoi “gioiellini”, ciononostante non escludiamo nulla e ovviamente non tarderemo a darvi tutte le informazioni del caso quando trapelerà qualcosa.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
La triade di telefoni fin qui realizzata da OnePlus

Xiaomi

Ah se, finalmente parliamo di cose serie: siamo convinti che perfino chi non abbia la minima idea di cosa sia un telefono cellulare sappia che al MWC 2016 verrà annunciato lo Xiaomi Mi5, l’attesissimo device con il quale il brand si augura di fare il passo in avanti definitivo; al suo fianco quasi certamente vi sarà il Mi Drone controllabile a distanza, tramite wireless, con il Mi Band, l’indossabile made by Xiaomi.

Altro? Stavolta no dacché nessuna indiscrezione diversa da quelle già scritte nel precedente paragrafo è emersa nelle scorse ore.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
Lei Jun, CEO della Xiaomi, mostra orgoglioso un paio dei suoi “bambini”

ZTE

In coda alla lista, ma non per questo meno valida, c’è la ZTE che sappiamo avere lo scopo di diventare internazionale così come vorrebbe la Lenovo, in effetti al CES di Gennaio è stato presentato il suo nuovo sito internet oltre che lo ZTE Nubia Prague S seppur tutti pensavano che sarebbe stato manifestato lo ZTE Nubia Z11, venturo smartphone di punta dell’azienda creatrice di dispositivi e sistemi di telecomunicazioni.

Quindi al MWC 2016 avremo a che fare con il cellulare dalla doppia fotocamera? Purtroppo no vista l’importanza attribuita a quest’ultimo e l’intenzione della ZTE di dedicargli un evento specifico, scelta adottata da molti grandi nomi del settore mobile. Al momento non sappiamo quale sarà esattamente il suo ruolo alla fiera che inizia tra una settimana, sicché non ci resta nulla da fare se non aspettare il suo avvento.

MWC 2016 cosa riserveranno brand cinesi taiwanesi
ZTE al Consumer Electronics Show di Las Vegas. Un momento, ma che ci fa lì l’ex cestista Scottie Pippen?

Fonte: Android Headlines