Bluboo Xtouch Plus

Bluboo Xtouch Plus in arrivo con display 2K da 6 pollici

Tra le varie aziende cinesi, abbiamo Bluboo che nell’ultimo periodo sta sviluppando dei prodotti davvero molto interessanti, anche se non sono in grado ancora di competere con altre società del settore come Xiaomi o Meizu. Il suo sforzo è comunque da apprezzare.

Tra i vari dispositivi commercializzati, abbiamo ad esempio l’Xtouch che ha attirato molto l’attenzione di numerosi consumatori che guardano, soprattutto, l’estetica in un prodotto. Infatti, arriva con una texture posteriore in stile poligonale che garantisce un look davvero alla moda e distinto. Ora, sembra che Bluboo introdurrà molto presto una versione avanzata di questo dispositivo denominata Xtouch Plus.

Questo nuovo terminale si concentrerà soprattutto sulla visualizzazione poiché arriverà con un display da ben 6 pollici, quindi adatto a quelle persone che navigano spesso su Internet e che leggono contenuti. Secondo la perdita, il Bluboo Xtouch Plus sarà costituito da un display con risoluzione 2K, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna, una fotocamera posteriore da 21 megapixel con sensore Sony e una grande batteria da 5000 mAh.

Bluboo Xtouch Plus

Purtroppo, la fonte non ha citato quale processore verrà impiegato all’interno, ma noi crediamo che sia l’Helio X20 di MediaTek (anche conosciuto come MT6797). Dando un’occhiata alla foto trapelata, sembra che l’Xtouch Plus sarà caratterizzato da un sensore di impronte digitali posto sul retro, esattamente sotto la fotocamera, e inoltre sarà affiancata anche da un doppio flash LED.

In aggiunta, avremo un pulsante dedicato per lo scatto, quello che sembra un flash LED frontale e un’uscita USB Type-C. Un’altra caratteristica distinta di questo nuovo terminale di Bluboo è il suo rivestimento posteriore in legno, quindi una cosa molto simile al OnePlus One Bambù Edition.

Infine, la data di lancio e il prezzo al dettaglio dell’Xtouch Plus non sono ancora noti, ma molti altri dettagli arriveranno sicuramente nei prossimi giorni. Quindi, restate sintonizzati.

Via Gizmochina