Samsung, SmartThings: controllo della SmartHome da TV dal 2016

Novità e connessione dei framework software, oltre che hardware, dei prodotti relativi il mobile oltre che la SmartHome saranno obiettivi al centro dei pensieri di Samsung pronta a rivoluzionare il proprio Hub SmartThings dando vita ad una casa intelligente sin dal 2016.

I progetti del colosso coreano, in particolare col lancio dell’Internet of Things capace di sviluppare un trend in forte espansione ma ancora privo di un dominatore – considerando anche l’arrivo di Google ed Apple – sul mercato, saranno al centro del prossimo CES 2016 puntando forte di TV di ultima generazione e su di un apparato software unificato traendo una lezione da quanto accaduto lato mobile.

SmartHome: Samsung sta già costruendo la casa del futuro controllata dalla TV

Sistema Samsung SmartThings per la SmartHome
Sistema Samsung SmartThings per la SmartHome

Nessuna indiscrezione o previsione sulle finalità di molti dei progetti coreani, a svelare in modo chiaro – nonostante la facile convergenza di tantissimi brevetti e features in arrivo anche su mobile – è stato il presidente della sezione “Visual Display Business”, Hyun Suk Kin, anticipando come: “La line-up 2016 delle Smart TV offrirà ai consumatori nuove possibilità e cementificherà la leadership di Samsung sul mercato, quale prima azienda a lanciare l’IoT pronto per le TV.

L’Internet of Things sviluppato da Samsung verrà integrato all’interno di un’interfaccia software unica, distribuita a tutte le SmartTV, in modo da rendere omogenea e semplice l’esperienza utente abilitando il controllo di tutti i dispositivi della moderna SmartHome direttamente dai propri televisori come: climatizzatori, termostati, lavatrici e frigoriferi, webcam e sicurezza per la casa oltre chiaramente ai sensori. Il meccanismo verrà verosimilmente integrato anche sui dispositivi mobile, come il prossimo Samsung Galaxy S7 oltre che sui wearable ed indossabili di prossima generazione.

Home entertainment e controllo da polso: Samsung sfida Google ed Apple

Uno dei punti di forza sui quali il colosso coreano vorrà puntare risiede proprio nell’ampia gamma di prodotti hardware commercializzati e proprietari, aspetto sicuramente capace di fornire una posizione predominante rispetto i competitors primari come Google ed Apple.

L’Home entertainment potrebbe giocare un ruolo chiave, il controllo della SmartHome da SmartTV potrebbe includere anche un sistema di sensori intelligenti per regolare l’ambiente – e quindi luminosità ed impianti audio – per adattare gli ambienti della casa non solo in base alle necessità quanto anche in base ai contenuti multimediali tra musica, gaming e generi film.

Il tutto potrebbe esser facilitato col controllo smartphone prima di passare, nel prossimo futuro, a quello wearable con i dispositivi di nuova generazione già al vaglio progettuale come dimostrato dagli ultimi brevetti che confermano – se associati a queste novità – la progettualità mostrata da Samsung pronta ad unificare tutti i propri servizi per diventare il leader mondiale del mercato non solo smartphone quanto elettronico in generale.

Fonte: AndroidAuthority