Samsung Galaxy Note 5

Samsung Galaxy Note 5: In cosa è migliore del Galaxy Note 4

L’arrivo in Europa del Samsung Galaxy Note 5, previsto per il mese di Gennaio si avvicina, e con il lancio imminente all’interno del mercato europeo, parte dei possessori del Galaxy Note 4, uscito appena l’anno scorso, potrebbero considerare l’idea di passare al livello successivo con l’acquisto del nuovo dispositivo in arrivo. Ma sotto quali aspetti il Samsung Galaxy Note 5 risulta migliore del precedente? E sotto quali invece, il Galaxy Note 5 risulta ancora imbattuto? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Perchè Preferire Samsung Galaxy Note 5

Sicuramente optare per l’acquisto di un dispositivo appena sbarcato sul mercato può sembrare la scelta più ovvia e chi ha apprezzato la qualità del Galaxy Note 4 saprà già che il nuovo modello della linea non deluderà le aspettative. Andiamo dunque ad analizzare le principali differenze e i punti di forza di questo nuovo Samsung Galaxy Note 5 descrivendo gli aspetti secondo cui questo nuovo dispositivo sarà migliore del modello che l’ha preceduto.

Hardware

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, Il Samsung Galaxy Note 5 sembra aver compiuto un notevole passo in avanti rispetto al Note 4 uscito l’anno scorso. Nonostante il Display risulta essere praticamente invariato, Il Note 5 presenta invece un processore Octa Core a 64bit, costituito da quattro core a 2.1Ghz e quattro core a 1.5 Ghz, notevolmente più prestazionale dello Snapdragon 805 di cui è dotato il Note 4. La RAM del phablet in arrivo sarà di 4GB, un GB in più rispetto al modello precedente. Per quanto riguarda la memoria interna, il Galaxy Note 5 non disporrà della possibilità di poterla aumentare tramite il supporto di microSD, cosa invece possibile con un Note 4, pertanto la memoria interna disponibile è riservata a quella propria del dispositivo che, a seconda delle versioni in vendità, sarà di 32 o 64 GB. La capacità della batteria, inoltre, sembra aver subito un ridimensionamento passando da 3220mAh che alimentavano il dispositivo datato 2014, a 3000mAh della batteria del Note 5.

S Pen più sensibile

 

Samsung Galaxy Note 5

 

La nuova S Pen di cui è dotato il Galaxy Note 5 è più pesante della versione utilizzata dal modello precedente, ciò comporta una maggiore sensazione di maneggevolezza che rende più piacevole l’utilizzo della stessa rispetto alla S Pen del Note 4.

Software

Tralasciando le specifiche tecniche e l’hardware, ovviamente superiore nel caso del Samsung Galaxy Note 5 grazie al costante sviluppo di nuove tecnologie, la nostra attenzione ricade sul software e in particolar modo sugli aggiornamenti sviluppati da Samsung per questo nuovo modello della serie Note. Andiamo quindi ad analizzare le principali differenze dal punto di vista del software e dell’interfaccia tra il Samsung Galaxy Note 5 e il Galaxy Note 4.

Più Icone nella Home

Nonostante il Galaxy Note 4 sia stato aggiornato alla versione 5.1.1 Lollipop di Android, possiede ancora l’interfaccia grafica TouchWiz dello scorso anno e potrebbe essere fastidioso avere soltanto 20 icone nella propria home quando si dispone di un dispositivo da 5.7 pollici. L’ultima versione di TouchWiz, installata sul Samsung Galaxy Note 5 permette di poter mantenere sulla propria schermata Home ben 25 icone, 5 per ogni riga, il che permetterà di inserire le proprie app preferite lì dove dovrebbero stare.

Fotocamera Modalità ‘Pro’

 

Samsung Galaxy Note 5

Un altro aggiornamento, che risulta mancante nel Galaxy Note 4, riguarda la fotocamera. L’applicazione Fotocamera del Samsung Galaxy Note 5, infatti, presenta nuove funzioni grazie alla quale personalizzare i vostri scatti, ad esempio, nella modalità Pro è possibile modificare svariati parametri come la velocità dell’otturatore, il bilanciamento del bianco, l’EV e inoltre sarà possibile aggiungere numerosi filtri.

Modalità ‘uso con una mano’ più facile da attivare

 

Al giorno d’oggi la modalità ‘Uso con una mano‘ è integrata in ogni phablet. Magari essa non rappresenza una funzionalità di cui proprio non si riesce a farne a meno, ma potrebbe capitare prima o poi di dover rispondere urgentemente ad un messaggio avendo una mano occupata, cosa che potrebbe risultare difficile quando abbiamo a che fare con dispositivi di notevoli dimensioni. Per accedere alla modalità uso con una mano dal Note 4 è necessario scorrere il pollice da un’estremità dello schermo al centro dello stesso, cosa che in determinate situazioni può sembrare difficoltoso, inoltre si rischia di far cadere accidentalmente il phablet. Per quanto riguarda il Samsung Galaxy Note 5, è possibile attivare la modalità uso con una mano premendo per tre volte il tasto home. Sicuramente rappresenta una soluzione molto più comoda.

Tastiera migliore

La nuova tastiera che troverete nel Samsung Galaxy Note 5 è davvero ben fatta. I tasti sono grandi e facili da premere, il tono riprodotto dalla digitazione dei caratteri è più piacevole da sentire e leggera vibrazione che ne segue è accurata e in tempo. In confronto, la tastiera di cui è dotato il Note 4 sembra essere meno piacevole da utilizzare, i tasti sono più piccoli e in generale la digitazione risulta più fiacca.

La funzione Action Memo si apre a schermo intero

Con il Galaxy Note 4, utilizzando la funzione Action Memo, poteva capitare di dover espandere manualmente la piccola finestrella in cui annotare i promemoria. Questo problema è stato risolto con il Note 5, in cui Action Memo sarà avviato direttamente a schermo intero così da evitare interruzioni nella scrittura dovute alla necessità di ingrandire la finestra dell’applicazione.

TouchWiz ha un aspetto migliore

 

Samsung Galaxy Note 5

 

In generale, l’aspetto della nuova interfaccia grafica sembra essere più elegante sul Note 5 rispetto al suo predecessore, oltre alla comodità dovuta al maggior numero di icone presenti per ogni schermata, l’interfaccia si presenta all’utente in maniera più sobria e semplice, un risultato davvero bello a vedersi.

 

Perché preferire Samsung Galaxy Note 4

Le migliorie apportate al Galaxy Note 5 sono notevoli e migliorano non poco l’esperienza che il dispositivo aveva da offrire all’utente con i modelli precedenti. Tuttavia, prima di procedere all’acquisto del nuovo modello è bene considerare i punti di forza del Note 4 che risulta ancora un valido dispositivo che ha ancora tanto da offrire.

Il peso è ben bilanciato

 

Samsung Galaxy Note 5

 

Il Galaxy Note 5 è più leggero e stretto del modello precedente il che lo rende più comodo da maneggiare, tuttavia durante i primi giorni di utilizzo, ci si dovrà abituare alla sensazione che il phablet risulti più pesante in corrispondenza della parte alta del dispositivo, ciò è dovuto alla diversa disposizione interna dei componenti che lo costituiscono. Il peso del Galaxy Note 4 invece risulta bilanciato uniformemente, potrà non sembrare un aspetto determinante ma denota una maggiore attenzione ai particolari.

Grandezza finestra ‘uso con una mano’ modificabile

 

Samsung Galaxy Note 5

 

Nonostante l’accesso alla modalità ‘uso con una mano’ sia stato notevolmente semplificato nel Galaxy Note 5 non è possibile modificare a proprio piacimento la grandezzza della finestra in questione, cosa che era possibile invece con il Note 4. Sarebbe stato molto comodo avere a disposizione questa semplice funzione anche nel nuovo modello in cui, purtroppo, non è stata implementata.

Estrarre S Pen è più semplice

 

Samsung Galaxy Note 5

 

In nuovo metodo con cui estrarre la S Pen dal Galaxy Note 5 con un meccanismo a click rappresenta un’ottima innovazione, tuttavia potrebbe sembrare più comodo estrarre il pennino semplicemente tirandolo via manualmente come nel Galaxy Note 4, il che è un opzione più semplice e soprattutto non esposta a malfunzionamenti.

Il rivestimento in pelle artificiale

 

Samsung Galaxy Note 5

 

L’aspetto brillante e luminoso dei nuovi smartphone Samsung è davvero ben gradito da molti utenti, specialmente quello che ha da offire il nuovo Galaxy Note 5, tuttavia il Note 4 non ha nulla da invidiare al suo successore poichè presenta un bel rivestimento posteriore in pelle artificiale che, oltre al bell’aspetto estetico, ha la funzione di migliorare la presa dell’intero dispositivo e di evitare che quest’ultimo scivoli su superfici lisce.

Conclusione

Il Samsung Galaxy Note 5 sicuramente soddisferà le aspettative degli utenti, anche grazie all’hardware più prestazionale di cui dispone e agli aggiornamenti che miglioreranno notevolmente l’esperienza offerta all’utenza. Tuttavia la qualità del Galaxy Note datato 2014 lo rendono un dispositivo ancora capace di donare molto e che ha ben poco da invidiare al phablet che sta per sostituirlo che in ogni caso vale la pena di acquistare per godere a pieno dell’innovazione che apporterà al mercato internazionale di telefonia mobile.