Samsung è in difficoltà?

Negli ultimi giorni si è fatta sempre più insistente una voce che confermerebbe le sensazioni di una Samsung in difficoltà con i top di gamma.

Sembrerebbe infatti che, date le vendite deludenti di S6 ed S6 Edge, l’azienda coreana abbia deciso di ridurre gli ordini di produzione riguardanti il Q1 2016.

E’ bene sottolineare però che questa decisione riguarda solo gli smartphone Samsung top di gamma. Non è ben specificato ma sembra che il modello più deludente sia stato S6 a dispetto della serie Note che invece vende secondo i piani.

I coreani avevano puntato moltissimo sul modello S6 Edge: creando un qualcosa di particolare, migliorando il design, i materiali e l’ottimizzazione software.

Non hanno però fatto i conti con quella che sarebbe stata una sorpresa un po’ per tutti. Ad Apple è bastato aumentare le dimensioni dei suoi iPhone (a 4,7″) per attirare tantissimi utenti Android. L’iPhone 6 non ha portato tantissime novità tecniche rispetto al predecessore 5S ciò nonostante è stato il cellulare Apple più venduto di sempre.

 

samsung-iphone

 

Avendo la casa di Cupertino “rubato” tanti user al sistema di Google è inevitabile pensare che la migrazione sia stata una delle maggiori cause del semi-flop di Galaxy S6 \ S6 Edge. 

Secondo una statistica 4 utilizzatori di Android su 10 hanno un dispositivo Samsung, è ovvio non tutti saranno dei top di gamma, ma si può ben capire la relazione che intercorre tra Android e i device coreani.

Inoltre c’è da dire che un utente Android cerca in S6 quello che l’utente Apple cerca in iPhone, i due dispositivi erano in concorrenza piena sotto tutti i punti di vista.

Lo stesso discorso però non può essere fatto per la rivalità tra iPhone 6 + e la serie Note. Samsung infatti è riuscita a mantenere ad alti livelli il suo phablet offrendo molta più produttività rispetto ad Apple che si era, in pratica, limitata a creare un iPhone da 5,5″.

Inseguendo tutte le caratteristiche dello smartphone americano,Samsung ha commesso il grave errore di eliminare tutti i punti che differenziavano la serie Galaxy S da iPhone come ad esempio batteria removibile e memoria espandibile che portavano i più geek a preferire il dispositivo coreano al momento dell’acquisto. Mettendosi in diretta concorrenza con Apple ha finito per perdere la sfida.

Secondo la mia opinione Samsung non è ancora in difficoltà, a differenza di altre case non ha una sola linea che va forte, non deve mai dimenticare che il Note resta un fiore all’occhiello del mercato mobile, è sicuramente il miglior phablet in circolazione. Probabilmente deve rivedere un po’ la serie Galaxy S, magari inserendo qualche peculiarità  in modo da differenziarlo dal suo rivale di sempre: iPhone.

La sfida a breve si rinnoverà, Apple ha già presentato iPhone 6s mentre  Samsung Galaxy S7 dovrebbe essere presentato questo autunno, il dispositivo è stato già avvistato su Geekbench come potete vedere in Samsung Galaxy S7 avvistato su Geekbench .

Anche voi siete passati ad Apple? O avete fatto il percorso inverso? Nel caso foste interessati a passare anche voi da Android ad iPhone date un’occhiata al nostro articolo:

Come passare da Android ad iPhone, tre strade alternative.