Google-logo

Google ottiene brevetto su smartphone

Il Force Touch introdotto da Apple nel suo dispositivo indossabile Apple Watch è stato un metodo rivoluzionario che ha portato ad un uso più comodo e semplice dello smartphone. Lo schermo touch è comunque un componente che può ancora riservare delle sorprese interessanti. Google ha depositato un brevetto abbastanza strano da vedere ma che potrebbe implementare ancora di più questo componente.

Lo smartphone che esce da questa domanda di brevetto non sembra essere particolarmente attraente in quanto sono presenti delle concavità nelle quali inserire le dita. Questi vengono chiamati contorni e creste. Il colosso informatico statunitense ha scritto che nel design a mattone presente negli attuali smartphone c’è sempre il rischio di caduta quindi di rottura del dispositivo e conseguente perdita di dati anche molto importanti. Le varie protezioni attualmente presenti sul mercato, continua Google, fanno aumentare il peso e l’ingombro del dispositivo mobile non garantendo per niente una soluzione elegante. La richiesta di brevetto è stata rilasciata dal Patent & Trade Office degli Stati Uniti D’America.

Google ha spiegato molto bene le ragioni per la richiesta di questo brevetto. Molto probabilmente l’utilità di questo interessante prodotto dovrebbe essere presa in maggiore considerazione rispetto all’aspetto fisico davvero poco attraente.