Qualcomm Snapdragon 820

Qualcomm Snapdragon 820: processo produttivo a 14nm e nuova GPU?

Si potrebbe dire che Qualcomm dopo i problemi avuti con lo Snapdragon 810 abbia passato un brutto periodo ottenendo i risultati peggiori nella storia dell’azienda.
Nel 2015 la fortuna non è stata dalla sua parte parte, dato che dispositivi chiave come Samsung Galaxy S6 hanno deciso di rinunciare a un processore Qualcomm, utilizzando invece soluzioni alternative.
Detto ciò, oggi sono trapelate in rete le specifiche tecniche del nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 820 sono trapelate in rete e se dovessero essere confermati sembra che, almeno sulla carta, il 2016 sarà un anno positivo per la società.

Gli screenshot trapelati mostrano le differenze tra MSM8994 (Snapdragon 810) e MSM8996 (Snapdragon 820), mostrando un salto prestazionale del 35% grazie alla nuova CPU “Hydra” quad-core.
Questo grazie al Processo produttivo FinFET a 14nm, a differenza di quello a 20 nm utilizzato con Snapdragon 810.
Qualcomm Snapdragon 820 utilizza fino al 30% in meno di energia, caratteristica che dovrebbe contribuire a mantenere basse le temperature. Il motivo per cui il nuovo chip sembra molto meglio sulla carta è forse verso il basso per il nuovo design della CPU Hydra.

Secondo gli screenshot la nuova GPU Adreno 530 è il 40% più veloce rispetto alla versione precedente, troviamo poi integrato un modem Cat 10 LTE capace di raggiungere le velocità più elevate.
Inoltre, il nuovo chip dovrebbe essere in grado di gestire contenuti 4K a un 60fps, garantendo quindi una certa longevità. Il nuovo SoC Qualcomm Snapdragon 820 (MSM8996) secondo le informazioni trapelate potrebbe essere rilasciato verso la fine del 2015 o all’inizio del 2016, ma pochi dispositivi approfitteranno di tale chip entro la fine di quest’anno, e si vocifera che Xiaomi Mi 5 sarà il primo terminale ad averlo a bordo, ma in ogni caso non abbiamo ancora alcuna certezza, per cui attendiamo nuove conferme che sicuramente non tarderanno ad arrivare.