come invertire i colori su Android

Come invertire i colori su Android

Sapere come invertire i colori su Android è di cruciale importanza se l’illuminazione del display del tuo smartphone o del tuo tablet non è del tutto in linea con le tue intenzioni e desideri ottimizzarla, in modo da poter risparmiare batteria, ma soprattutto se non vuoi affaticare gli occhi o se di notte non intendi disturbare chi dorme con te, dato che gli schermi particolarmente luminosi sono assai fastidiosi.

Occorre infatti precisare che l’esposizione alla luce tramite gli occhi permette la regolazione dei ritmi circadiani, fra cui il ciclo di sonno e di veglia del corpo. Ad esserne interessata è la secrezione di melatonina, un ormone che viene prodotto di notte per favorir la sonnolenza. Una forte esposizione alla luce, in particolar modo alla luce di colore blu, sopprime la melatonina e, di conseguenza, ritarda l’insorgenza del sonno.

Per questo motivo, ti segnaliamo una procedura velocissima in riferimento a come invertire i colori su Android, a prescindere dalla versione che gira sullo smartphone o sul tablet.

Rendering Invertito colori Android

Sei pronto? Prendi il tuo dispositivo ed entra nelle “Impostazioni”. Subito dopo, seleziona prima la voce “Accessibilità” e poi “Rendering Invertito”. In quattro e quattr’otto, avrai centrato appieno l’obiettivo prefissato. Ora, con l’inversione dei colori su Android ottimizzerai l’illuminazione del terminale e di notte, potrai leggere le notizie o gli e-book in tutta comodità, senza arrecare disturbo a nessuno.

Inoltre, tieni conto che a differenza degli iPhone e dei dispositivi con schermi LED, sui dispositivi AMOLED Android, la durata della batteria ne beneficerà moltissimo.