Android M come effettuare il root su Nexus 5

Android M: come effettuare il root su Nexus 5

Sono in molti gli utenti che decidono di effettuare il root su Android. Le motivazioni sono le più disparate: sfruttare caratteristiche non disponibili, utilizzare applicazioni extra, il multi-touch, una migliore tastiera, la condivisione dei dati con i pc o con i notebook e la gestione delle connessioni wi-fi e bluetooth, oltre a rimuovere le applicazioni della casa produttrice del dispositivo ed i fastidiosi banner pubblicitari presenti tra le varie app. A proposito di Android M, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google rilasciata da poche settimane, sono in molti gli utenti che si stanno chiedendo se i permessi di root possono essere ottenuti sul proprio smartphone, senza bisogno di ritornare ad Android Lollipop. A tal proposito, con questa guida, intendiamo spiegarti come effettuare il root su Nexus 5 con Android M.

Premessa: cosa ti serve?

STEP 1: entra nelle impostazioni del telefono e tappa più volte su “Numero Build” con l’obiettivo di visualizzare le “Opzioni Sviluppatore

STEP 2: entra nelle le “Opzioni Sviluppatore” ed attiva la modalità “Debug

STEP 3: connetti lo smartphone Android dal pc tramite il cavo USB in dotazione

STEP 4: procedi al passaggio da “ricarica USB” a “Storage

come effettuare il root su Nexus 5 Android M

STEP 5: a questo punto, copia nella root del dispositivo sia il Kernel che il SuperSU, il cui download è avvenuto poco prima

STEP 6: copia la recovery all’interno di Android-Platforms di SDK

STEP 7: spegni il terminale Android

STEP 8: accendi lo smartphone

STEP 9: dal tuo pc, entra in Android Platform e clicca con il tasto destro del mouse, tenendo al tempo stesso premuto su “Shift” sulla tastiera. Seleziona “Apri terminale qui

STEP 10: al fine di sbloccare il bootlander, inserisci nel prompt dei comandi di Windows “Fastbook OEM Unlock

STEP 11: ora, prendi lo smartphone e procedi allo sblocco del bootlander. Basta spostarti da “Yes” con i tasti volume e confermare mediante “Power

STEP 12: alla fine delle operazioni, il comando da digitare “fastboot flash recovery nomerecovery.img”. Nota bene: nome indica il nome della recovery che hai scaricato e copiato in Android Platform

 STEP 13: blocca di nuovo il bootlander. In questo caso, il comando da digitare è “fastbook oem lock

STEP 14: riavvia lo smartphone in modalità recovery

STEP 15: spostati su “install.zip” e seleziona subito il Kernel

STEP 16: effettua il dalvik cache

STEP 17: esegui la suddetta operazione anche per il SUPER SU

STEP 18: dopo la sua installazione, riesegui il dalvik cache

STEP 19: non ti resta da far altro che riavviare lo smartphone Android

Conclusioni: nella circostanza in cui tu abbia installato Android M sul tuo Nexus 5, questi sono i passaggi che devi seguire per abilitare i permessi di root.

In riferimento alla procedura testé descritta, ecco un video interessante, pubblicato sul canale Youtube del’utente @Ashiq Shaikh.