Easy Voice Recorder registratori vocali Android

Registratori vocali Android: le ultime novità dal Play Store

Gli studenti universitari interessati a registrare le lezioni, per poi riascoltarle con maggiore tranquillità a casa, e tutti i giornalisti che intervistano personaggi di spicco o che partecipano a conferenze importanti, non possono fare a meno di leggere questo articolo, specie se possiedono un dispositivo Android. Motivo? Segnalerò le ultime novità in materia di registratori vocali Android. Se in passato, i diretti interessati dovevano portarsi dietro il registratore portatile, oggi, invece il telefono basta e avanza.

Easy Voice Recorder: un’applicazione che in materia di audio ha dalla sua due funzioni davvero speciali. Con la prima puoi impostare la qualità di output del file. La qualità migliore te l’assicura il formato .PMC che, però, è quello che occupa più spazio in memoria. Con il formato .PMC puoi anche impostare la pausa della registrazione per riprenderla poi in seguito. I formati ACC e AMR garantiscono una registrazione soddisfacente, senza intasare la memoria del telefono.

Cogi registratori vocali Android

Cogi: il modo con cui viene affrontata la registrazione da parte di quest’applicazione della categoria produttività è a dir poco rivoluzionario, per il semplice fatto che registra solo quando il protagonista di turno sta parlando, invece di agire di continuo. Nelle riunioni di lavoro e nelle conferenze, avere Cogi sul proprio telefono Android è una manna, perché si risparmia tempo in fase di riascolto e di trascrizione. Nel corso della registrazione, questa risorsa ti consente anche di scattare foto e di prendere annotazioni testuali. In fase di riascolto dell’audio, poi, il collegamento tra foto e annotazioni di testo avverrà in base alle tempistiche di scatto/inserimento. Nel corso delle lezioni universitarie, quando vengono mostrate le slide, basta scattare la foto alla lavagna per poi rivederla al momento opportuno, quando stati studiando.

Smart Vice Recorder registratori vocali Android

Smart Vice Recorder: di tutti i registratori vocali Android presenti sul Play Store, quello in questione è uno di quelli che meglio riesce a gestire le dimensioni del file e a garantire un ottimo audio. Il suo funzionamento è assai intuitivo, visto che basta premere il tasto rosso per avviare la registrazione, proprio come si faceva con i vecchi registratori a cassette. Con Smart Vice Recorder toccherà a te impostare la qualità di registrazione, in base alla quantità di spazio che intendi occupare. Per il corretto utilizzo di questa risorsa, è scelta saggia calibrare il microfono del dispositivo, in modo da adattarlo alla perfezione al contesto di riferimento. Come si può intuire facilmente, un conto è registrare in spazi aperti e rumorosi, un altro è farlo in contesti chiusi e silenziosi. Dulcis in fundo, se lo reputi opportuno, puoi anche nascondere le registrazioni vocali al lettore musicale dello smartphone, in modo da non avviare la riproduzione della musica nel momento in cui riascolti le lezioni e viceversa.

Non è la prima volta che ci occupiamo della tematica sul nostro sito. Per maggior approfondimenti, ti invito a consultare il post “Registratore vocale: ecco le migliori 5 applicazioni per Android”. Insomma, sul Play Store, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

PS: presta sempre attenzione alla durata della batteria, dato che in fase di registrazione a display acceso, l’autonomia del terminale inevitabilmente ne risente!