Pixel bruciati Android come testarli su smartphone

Pixel bruciati Android: come testarli sul tuo nuovo smartphone

La perfezione non esiste, specie in campo tecnologico. Certo, il mobile negli ultimi anni è andato incontro ad importanti passi avanti, impensabili un tempo. Una cosa è però certa: i difetti non mancano. Noi consumatori, poi, siamo poco inclini ad accettarli, con quello che costano gli smartphone. Uno dei problemi più evidenti è quello dei pixel bruciati Android. Nella questione pixel morti Android sono coinvolti gli schermi di tutti i dispositivi, siano essi top di gamma che entry level. Cosa fare quando un pixel si rifiuta di accendersi? In linea di massima, diciamo che i pixel bruciati, comunemente noti come pixel morti, sono coperti dalla garanzia (in genere di 1 anno). A patto che tu, in qualità di utente, te ne accorga in tempo.

Scovare i pixel bruciati Android è ardua impresa, perché le risoluzioni dei display sono sempre maggiori. Con qualche accorgimento, il problema però viene risolto e la loro identificazione sarà più immediata. Vediamo il da farsi.

STEP 1: per quasi tutti gli schermi ogni pixel è costituito da 3 sotto-pixel, di colore rosso, blu e verde, dalla cui combinazione vengono generate le gamme dei colori. Nella circostanza in cui tutti e tre i sotto-pixel sono accesi, ne consegue che il colore risultante è bianco; viceversa, se c’è un pixel è bruciato, il riconoscimento sarebbe immediato, visto che sarebbe nero. Le cose si complicano se uno o due sotto-pixel risultano “spenti”, dato che lo visualizzeresti sottotono. Perciò, è scelta saggia verificare i pixel bruciati in una vasta gamma di colori.

Ti suggerisco di ricercare su “Google Immagini” delle immagini di bandiere di colore giallo, bianco, rosso, verde, nero e blu, preferibilmente in formato 16:9 e di risoluzione superiore a 1000p, e di visualizzarle dal browser del tuo smartphone o di salvarle sul dispositivo e di guardarle a schermo intero

Dead Pixel Detect and Fix

STEP 2: ora sei pronto a controllare il display. Nel corso della visualizzazione delle immagini, presta attenzione alla presenza di eventuali punti neri. Ad ognuno, corrisponde un pixel bruciato. Nella circostanza in cui qualche pixel dovesse apparire grigio, vuol dire che il pixel è difettoso. Se ce ne sono di più ad essere scoloriti, ovviamente è peggio.

Metodo alternativo è poi quello di installare dal Play Store un’applicazione di terze parti. Tra quelle più efficaci, ti consiglio Dead Pixel Detect and Fix. Scaricandola gratis sul tuo terminale, potrai identificare i pixel morti Android in men che non si dica.

Conclusioni: a fronte di pixel bruciati Android, è meglio contattare la casa produttrice del telefono e provvedere alla riparazione.