Android M: svelata la roadmap aggiornamenti Nexus di Google

Importanti novità potrebbero interessare gli aggiornamenti della gamma Nexus ad Android M con la presunta roadmap capace di escludere alcuni modelli storici.

Con le ultime indiscrezioni relative la nuova major release di Android M, nome in codice Macadamia Nut Cookie, non sono mancate le attenzioni alla questione aggiornamenti con le tempistiche ed i modelli interessati della gamma Nexus che per la prima volta potrebbe riservare brutte sorprese tra smartphone e tablet.

Stando infatti alle ultime informazioni rilevate dai colleghi di Android Police, Google starebbe pensando di rivedere le policies di aggiornamento estendendo il piano di supporto dagli attuali 18 mesi – per major release e bug fix di vario genere – ad un tetto massimo di 24 sfruttando i 5 mesi di differenza per fornire ulteriori updates relativi solo patch di sicurezza e risoluzione problemi funzionali in modo da non lasciar scoperto alcun modello in caso di problemi continui come visionato con Android Lollipop. A questo punto, volgendo uno sguardo all’ampia gamma Nexus, la roadmap di aggiornamenti Android M sarebbe limitata a meno dispositivi di quel che si potesse pensare con certi il Nexus 7 2013, il Nexus 9, il Nexus 5 ed il Nexus 6, lasciando fuori modelli storici come il Nexus 7 2012, il Nexus 10 ed il Nexus 4 a questo punto prossimi ai 18 mesi garantiti e non sufficienti per una nuova major release.

L’indiscrezione è ovviamente da considerare con le dovute precauzioni, non esistono conferme certe di tale ipotesi come neppure di una scelta contraria da parte di Google che potrebbe sfruttare l’occasione per svecchiare la gamma Nexus dando priorità agli ultimi modelli, inclusi i nuovi smartphone – approfondisci le news – in programma con LG ed Huawei, a partire da Android M con naturale conclusione di una longevità consistente per gli altri modelli esclusi ai quali rimarrebbe solo la via del modding tramite porting realizzati dalla community.