Distribuzione Android: i dati di Aprile 2015 vedono in crescita Lollipop e KitKat

Nulla di sorprendente a dir la verità, i dati diffusi nelle ultime ore da Google sulla distribuzione Android ad Aprile 2015 confermano dei trends facilmente prevedibili lasciando però ampi interrogativi sulla qualità della frammentazione dell’OS, ad oggi il vero tallone d’Achille rispetto i competitors.

I nuovi dati, maturati analizzando gli accessi al Google Play Store dal 31 Marzo al 6 Aprile, segnano una lieve crescita di Android Lollipopultima release in fase di rilascio – con un dato pari al 5,4% del totale il quale oltre che incoraggiare all’aggiornamento lascia ugualmente insoddisfatti considerando le aspettative maturate per tempi e modalità di aggiornamento – potete consultare tutte le novità nella sezione dedicata – davvero diversificati in base alle aziende. Analogamente all’ultima release anche Android KitKat torna a crescere con un dato percentuale lievemente mutato in senso positivo sorprendendo gli addetti, non è infatti un mistero come i dispositivi aggiornati sarebbero dovuti – per logica – saltare direttamente a Lollipop per questioni temporali non favorendo una crescita delle versione antecedenti come invece emerso dai seguenti dati di distribuzione Android.distribuzione android aprile2015

Di positivo, connesso all’update di molti modelli, spiccano le perdite percentuali di versioni come Android Jelly Bean ed Ice Cream Sandwichforse ancora troppo diffuse nel panorama – oltre al lontano Gingerbread. Resta sul fondo dei dati di distribuzione Android Froyo, fermo allo 0,4%,  oltre a tutte le versioni precedenti non conteggiate poiché in quota inferiore allo 0,1% oltre a tutti i dispositivi non dotati di Google Play Store esclusi per logica naturale dal conteggio basato ovviamente sugli accessi a quest ultimo.