Come aggiungere la firma digitale email su Gmail [Guida]

La piattaforma di messaggistica introduce un nuovo sistema per fare il backup conversazioni WhatsApp sfruttando il cloud storage offerto da Google Drive; scopriamo come salvare e recuperare le nostre chats.

La comunicazione tramite email ha modificato l’approccio alla messaggistica ed un utilizzo appropriato – vista l’esistenza di sistemi alternativi come instant messaging e videochiamate – può essere importante specialmente in ambito professionale: uno degli esempio di utilizzo fruttuoso riguarda l’aggiungere la firma digitale email su Gmail.

Non che i client mail alternativi – visualizza i nostri suggerimenti – siano da disdegnare ma l’elevata diffusione di Gmail ha spinto molti ad utilizzare le sue email per scopri professionali di ogni tipologia, sia per proposte commerciali, collaborazioni che anche l’invio di un curriculum vitae. Aggiungere la firma digitale alle proprie email consente di differenziarsi dimostrando intraprendenza, assenza di timori del mettersi in dimostra ed anche un certo stile nella comunicazione email.

Firma digitale, ricordi e discussioni vincolati all’account e non al dispositivo:

Benché il contenuto e persino l’indirizzo email possano sembrare più che sufficienti per presentarsi, in realtà il ricorso ad un sistema come il seguente consente di integrare un vero e proprio biglietto da visita il cui contenuto è a libera scelta dell’utente. Come aggiungere la firma digitale email su Gmail deve tener conto di alcuni aspetti quali la diversificazione tra app Android e desktop client, oltre che alcuni requisiti formali come il non esser eccessivi e magari sfruttare i link social per esser subito reperibili.

Guida per aggiungere la forma digitale su Gmail:

Il passaggio forse più arduo consiste nell’impostare questo parametro ricorrendo al client desktop di Gmail, la cui interfaccia per le “Impostazioni” è spesso poco intuitiva da parte dei meno esperti visti i tanti settings celati. Una volta accesso alla scheda “Generali” dovrete scorrere sino alla voce “Firma” che sarà contraddistinta da una casella di testo:

Switchate le opzioni da “Nessuna firma” al vostro indirizzo email prestando attenzione a quale, nel caso abbiate aggiunto più email da gestire o alias, è stata selezionata. Recatevi al casella di testo ed iniziate a personalizzare la vostra firma digitale, quest’ultima verrà visualizzata a fondo email per ogni messaggio inviato tramite il client desktop da parte dei vostri contatti.

Molto diversificato è invece aggiungere la firma digitale email su Gmail per Android che purtroppo non gode di un processo di sincronizzazione per ereditare automaticamente tali impostazioni dai settings desktop. Accedete come da prassi al pannello “Impostazioni” dell’app e volgete lo sguardo all’indirizzo email da voler rendere professionale – discorso valevole soprattutto se avete aggiunto account Gmail multipli oppure degli esterni coi servizi exchange – e nella nuova scheda visualizzate la voce “Firma” che troverete come non impostata:

Cliccate sull’opzione e cominciate a comporre con la vostra tastiera il messaggio personalizzato da mostrare all’invio dell’email Gmail. Una volta completato dovreste visualizzare nell’anteprima opzioni il messaggio inserito, vi ricordiamo come l’invio di una mail dall’app Android modificherà – eccetto in caso di firme identiche –  la dicitura a fondo pagina rispetto quanto impostato su desktop e tale operazione andrà ripetuta su ogni smartphone o tablet che utilizzate per la comunicazione.

Conclusioni:

Sfruttare correttamente i moderni sistemi di comunicazione è importante oltre che utile per ottimizzare i contatti e migliorare la propria professionalità sia che si possegga già un impiego che nel caso se ne stia cercando un nuovo. Aggiungere la firma digitale email su Gmail rappresenta una delle pratiche che qualsiasi utente dovrebbe conoscere sia per quanto riguarda il client desktop che soprattutto l’app per Android visto il crescente utilizzo di smartphone e tablet.

Gmail è disponibile gratuitamente all’interno del Google Play Store:

applink-googleplaystore