Samsung Orbis: svelato processore e data di presentazione

Le innovazioni ed i cambiamenti mostrati da Samsung coi recenti Galaxy S6 e Galxy S6 Edge hanno portato una boccata d’ossigeno in seno alla divisione Mobile gettando una ventata d’ottimismo su di un futuro che i risultati finanziari avevano reso poco florido. Tali aspettative, oltre che una sana intelligenza strategica, pare saranno alla base del futuro ed atteso Samsung Orbit al centro di nuove indiscrezioni.

Il progetto del primo smartwatch circolare del colosso coreano, atteso invano al Mobile World Congress 2015, sarebbe finito al centro di alcune revisioni confermate da rivelazioni che hanno svelato i dettagli relativi a processore e presentazione non mancando di stupire, specialmente qualora fossero confermate. Samsung Orbis punterà ad una maggior riduzione dei consumi, aspetto forse ben più impellente nell’utilizzo smartwatch rispetto al design circolare, e per tale motivo equipaggerà un processore Exynos 7420: la scelta di ricorrere ad un SoC proprietario, nella forma adattata a 14 nm, sarebbe una sorta di soluzione di ripiego ritenuta persino migliore delle attuali alternative tecniche, attingendo alle prestazioni dagli ottimi consumi ridotti evidenziate sul nuovo Samsung Galaxy S6.

Questa intuizione, stando ai ragionamenti condotti da Samsung, avrebbe quindi spinto al mancato lancio al MWC col Samsung Orbis retrocesso allo stato di progettazione non tanto per un fallimento dell’hardware quanto per i tests e la revisione dell’integrazione del processore Exynos rispetto gli obiettivi paventati. La presentazione sarebbe stata posticipata, sfruttando i tempi dilatati per ottimizzarne ulteriormente i dettagli ed il design, direttamente al prossimo CTIA 2015 in programma dal 9 all’11 Settembre a Las Vegas.