Come installare APK esterni al Play Store

Come installare APK esterni al Play Store di Google

Prima di descrivere la procedura su come installare APK esterni al Play Store di Google, è opportuno precisare che la suddetta estensione indica un file Android Package che, in estrema sintesi, è un pacchetto contenente le cartelle META-INF e res ed i file AndroidManifest.xml, classes.dex e resources.arsc, essenziali per l’applicazione. Ora, tutte le volte che vorrai procedere al download di un’applicazione esterna al Play Store di Google e ad effettuare l’installazione sul tuo smartphone o sul tuo tablet, ti ritroverai sempre ad avere a che fare con il formato APK.

Fatta questa doverosa premessa, vediamo come installare APK esterni al Play Store di Google.

STEP 1: apri le “Impostazioni

Come installare APK esterni al Play Store di Google

STEP 2: spostati nella sezione “Sicurezza

STEP 3: inserisci il flag nella casella “Sorgenti/Origini Sconosciute

Tecnicamente, la guida è finita. Bastano solo tre passaggi per portare a termine obiettivo. Tuttavia, se hai già scaricato l’APK sul tuo pc e sei intenzionato a trasferirlo sul tuo smartphone o sul tuo tablet Android, tutto quello che devi fare è seguire uno dei seguenti tre metodi:

METODO 1: collega il dispositivo mobile al tuo computer mediante il cavo USB: a seguito del riconoscimento, potrai effettuare l’accesso alle cartelle della memoria e procedere allo spostamento dell’apk

METODO 2: se il primo metodo non è andato in porto, procedi con il download dei driver. Dopodiché segui quanto indicato nel metodo 1

METODO 3: a fronte di ulteriori problemi, è scelta saggia fare affidamento su AirDroid, noto come il ponte di connessione wireless tra il vostro smartphone Android e il vostro computer. In questo modo, il trasferimento dei file avverrà senza bisogno di driver o di fili.

CONCLUSIONI: ora che sai come installare APK esterni al Play Store di Google. Precisiamo però che per ogni app installata dal Play Store di Google, invece, viene prima effettuato il download del relativo file APK che a sua volta viene salvato all’interno della cartella di sistema, visibile esclusivamente a chi ha ottenuto i permessi di root.

Tutte le applicazioni presenti sullo store del Colosso di Mountain View sono sottoposti a rigidi controlli, proprio per non dare problemi al vostro smartpone o al vostro tablet. Tutto questo, invece, non è possibile per le applicazioni scaricati su store diversi da quello ufficiale. Per questo motivo, lì, la minaccia dei malware è maggiore.

Per tutte le notizie relative al mondo Android, resta sintonizzato su

android.caotic.it.