Apple punta gli utenti Android: permute su smartphone per passare ad iPhone

Nel contesto mondiale del mercato smartphone un ruolo primario è, seppur sul lato concorrenziale, occupato da Apple che con i nuovi iPhone 6 ed iPhone 6 Plus ha confermato una posizione di vertice, seppur in calo similmente a quanto accaduto a Samsung. Diversamente dal colosso coreano però l’azienda di Cupertino per risollevarsi avrebbe deciso di attingere, con nuove strategie di marketing, ad attingere dalla concorrenza con operazioni dirette.

Se nel recente passato Apple aveva addirittura ben pensato di sviluppare una guida per passare da Android ad iOS, con risultati abbastanza discutibili, la nuova policy aziendale ha deciso di mirare al rapporto qualità-prezzo che da sempre contraddistingue gli smartphone Android rispetto gli iPhone spingendo al cambio con delle gift-card sconto per l’acquisto dei modelli di Cupertino. L’idea, pur se una novità tra le strategie di confronto con i competitors non risulta essere una vera e propria innovazione nel senso assoluto, Apple aveva già avviato campagne di “riciclo” seppur vincolate al proprio portfolio interno per spingere alla cessione delle vecchie generazioni di iPhone in favore delle nuove, qualcosa di simile attuato da Samsung in modo non altrettanto soddisfacente con gli utenti di Galaxy S3.

android vs ios apple -sfida

Proprio la sfida a Samsung, unico vero concorrente nel panorama Android capace di vantare nei sondaggi un medesimo livello di soddisfazione ed analoghe vendite, rappresenta il concorrente contro il quale puntare maggiormente nell’assimilazione degli utenti decisamente insoddisfatti delle ultime generazioni di Galaxy S4 e Galaxy S5. La scelta di affondare il colpo potrebbe esser stata maturata in seguito alle ottime impressioni sorte col Galaxy S6, optando per una pratica rapida nella fase d’esordio dei dispositivi in cui i prezzi sono sicuramente superiori.

A conferma degli obiettivi, e della fiducia che Apple nutre verso questa operazione, sono stati organizzati corsi di formazioni per tutti gli Apple Store al fine di accogliere nel miglior modo possibile la clientela favorendo anche il trasferimento di contenuti, come contatti, foto e files vari, in modo pratico e veloce rendendo meno traumatizzante l’adozione di iOS. Vedremo se tale iniziativa avrà successo oppure risulterà l’ennesimo tentativo d’attacco ad Android privo d’efficacia.