Samsung: previsioni di declino, almeno secondo Motorola

La recente crisi finanziaria emersa per la divisione Mobile di Samsung ha aperto uno spiraglio all’interno del settore ed in particolare in favore dei principali competitors, come LG ed HTC, relativamente le possibilità di sovversione degli attuali domini, gli stessi nei quali vorrebbe insinuarsi Motorola come brand emergente. L’azienda dal marchio alato, tramite il proprio COO Rick Osterloh, non ha mancato di fare una previsione sul colosso coreano delineando un futuro non roseo.

Stando a quanto riferito in un’intervista esclusiva per Forbes, il destino di Samsung sarebbe già scritto e visibile in alcuni esempi della storia recente come Nokia e BlackBerry quali vittime di una mutevolezza di mercato che ogni sette anni sovverte gli equilibri dando spazio a gruppi dotati di idee nuove ed innovative. Chiaramente Motorola, dopo l’acquisizione di Lenovo che ha favorito il lancio del brand in ben 50 paesi e gli ottimi risultati di vendita maturati nel 2014, si proietta tra i marchi in maggior ripresa al pari dei concorrenti sopra citati che in modo seppur diverso stanno registrando una notevole crescita puntando complessivamente a conquistare proprio quell’egemonia di settore oramai libera dal controllo di Samsung ritenuta in caduta libera.

Probabile che molto del destino delineato da Osterloh possa esser confermato o smentito già dall’impatto che i prossimi Samsung Galaxy S6 e Galaxy S Edge otterranno su pubblico ed addetti ai lavori in occasione del Mobile World Congress, offrendo risultati diretti sulla fase di rinnovamento in corso presso il colosso coreano negli ultimi mesi per arginare una situazione divenuta sempre più complessa da gestire.