Samsung e BlackBerry: le voci di acquisto sotto indagine per aggiotaggio

Nonostante l’attenzione sia oramai focalizzata alle scelte che Samsung e BlackBerry predisporranno per il futuro a breve termine, con obiettivi ovviamente diversi ma ugualmente diretti verso il risollevamento finanziario di due colossi mobile in crisi seppur in modo diverso, la probabile trattativa di acquisizione da parte del colosso coreano sta tornando nelle ultime ore sotto i riflettori. Stavolta, però, più che sul rilevamento del brand canadese le notizie si sono focalizzate sulle indagini maturate su tali voci.

Stando alle ultime indiscrezioni i rumors sulla possibile trattativa tra Samsung e BlackBerry, benché quest’ultima potesse realmente trovare conveniente l’ipotesi per la propria sopravvivenza, sarebbero esclusivamente stati diffusi per una pratica di aggiotaggio: ovvero per l’alterazione illecita degli andamenti finanziari delle quotazioni in borsa dei marchi interessati. Proprio in corrispondenza dei rumors, sintetizzati in un dettagliato articolo, sarebbero stati riscontrati movimenti sospetti sulle azioni di BlackBerry da parte di alcuni investitori che con appena 20 mila dollari di capitale sarebbero riusciti, sfruttando la ri-quotazione positiva derivata dal possibile accorpamento a Samsung, ad ottenere un incremento di valore delle stesse dalla cui rivendita sono stati ricavati profitti per 490 mila dollari.

Al centro dell’indagine oltre ovviamente i due colossi, che potrebbero aver maturato ugualmente interessi tutt’oggi ancora non confermati ma sui quali s’indaga ugualmente, è finito anche il portale di Reuters che per primo ha diffuso la notizia con la responsabilità di non aver verificato la fonte rivelatasi poi incongruente rispetto le ipotesi di dialogo tra i due colossi. La valutazione delle notizie, per una testata giornalistica quanto soprattutto per un sito di settore, rappresenta una fase delicata alla quale prestare particolare attenzione specialmente in assenza di conferme ufficiali viste le implicazioni che la diffusione di nozioni errate può avere sugli utenti oltre che sul mercato azionario, dettaglio sul quale da tempo il nostro portale s’impegna sottolineando sempre l’attenzione da riporre verso le eventuali notizie ritenute incerte.

Samsung e BlackBerry Money

La vicenda di Samsung e BlackBerry è quindi destinata a proseguire sotto il profilo legale, non è però detto che questo particolare episodio possa necessariamente scongiurare l’ipotesi di un acquisto che gioverebbe tanto al brand canadese in caduta libera quanto al colosso coreano da sempre interessato a prodotti business.