Microsoft OneDrive offre 100 GB di storage omaggio, solo con Dropbox

L’aggiornamento delle applicazioni Microsoft ha permesso, nelle ultime 24 ore, il rilascio della nuova versione in Beta release di Microsoft OneDrive: parliamo di uno dei migliori cloud storage del segmento, concorrente diretto di servizi come Google Drive, Box e Dropbox. Nonostante le importanti novità, come il Material Design, la concorrenza ai competitors resta la strategia primaria e per tale motivo l’aumento dello spazio di archiviazione si propone come un’ottimo mezzo attrattivo.

In funzione di tali presupposti Microsoft OneDrive ha deciso di fornire un’omaggio a tutti gli utenti, sia nuovi che vecchi, che decideranno di abilitare il servizio dell’azienda di Redmond alla connessione con account Dropbox, unico servizio alternativo col quale vige una profonda partnership. La procedura è molto semplice, vi ruberà al massimo poco meno di un paio di minuti se già in possesso di tutti gli account oppure poco meno di una decina qualora non ne aveste nessuno, o soltanto uno dei due, e decidiate di crearne uno per sfruttare il vantaggio ed ottenere 100 GB di storage gratuitamente per una durata però limitata di 1 anno.

Per ottenere il bonus storage offerto da Microsoft OneDrive dovrete accedere alla pagina Preview OneDrive ed eseguire la procedura attraverso il tasto “Verify and get my storage“.onedrive-storage

Fornite i permessi di app che vi verranno richiesti e verrete reindirizzati alla schermata di associazione dell’account Dropbox eseguendo il login, in caso questo non sia stato già eseguito, tramite il quale vi verrà chiesto di salvare sul vostro cloud il file PDF “OneDrive_GetStarted” cliccando sul tasto “Save to Dropbox“.onedrive-storage2

Fornite conferma ed accedete al vostro account Microsoft OneDrive, nelle impostazioni relative lo storage, dove potrete monitorare lo spazio a vostra disposizione e le eventuali scadenze in particolare per l’omaggio da 100 GB con annessa data.onedrive-storage5

L’offerta di Microsoft OneDrive risulta sicuramente interessante per testare un’applicazione che, forte anche dell’integrazione già presente di Dropbox in Office, sta migliorando notevolmente la qualità dei servizi proposti in un campo smartphone dove quasi nessun titolo, neppure tra le Google Apps, vanta una totale egemonia.