Google+: novità in arrivo per l’upload di foto e video grazie ad Odysee

Con una mossa del tutto disattesa Google ha concluso l’acquisizione di un’altra startup le cui funzioni saranno ovviamente integrata in propri servizi e stavolta l’attenzione parrebbe esser rivolta al proprio social network, ovvero Google+. Il servizio entrato ufficialmente negli assets societari del colosso californiana è Odysee, un’app per l’upload di foto e video da smartphone verso vari dispositivi, computer inclusi.

L’applicazione era disponibile, essendo stata ufficialmente rimossa dai relativi store per il download da parte di nuovi utenti, per Android ed iOS offrendo delle notevoli funzionalità di upload di foto e video con un tool di sincronizzazione non solo verso cloud storage e spazi d’archiviazione dedicati ma anche verso altri dispositivi attraverso una modalità di visualizzazione privata ed un’altra di condivisione ed integrazione con altri servizi. Proprio le API di esportazione verso app di terze parti potrebbero aver fatto gola al colosso di Mountain View tanto da inglobare, come annunciato direttamente da Odysee, l’interno team all’interno del workgroup destinato a Google+ e ciò, dopo l’addio del padre fondatore Vic Gundotra, fornisce rassicurazioni sugli intenti nei confronti del servizio che in tal modo punta almeno a potenziare i propri servizi di upload multimediale.

odysee Google+

Difficile capire se il destino di Google+ possa essere ancora quello di social network oppure se il colosso californiano punterà, come ipotizzato nel corso del tempo, ad uno scorporamento quale servizio complementare da integrare a propria volta a Google Now rinunciando alla sfida con Facebook e Twitter, quel che però appare certo ad oggi è che nuove ed importanti novità funzionali giungeranno a breve grazie all’acquisizione di Odysee con possibile interessamento di tutte le Google Apps.