Come attivare o disattivare il roaming su smartphone Android | Guida

Uno dei problemi esistenti nell’attuale modulazione mobile del traffico dati riguarda i limiti sia nazionali che internazionali dettati dal roaming, ovvero la tecnologia e modalità di aggancio a reti non appartenenti al proprio gestore telefonico. Un vincolo capace di generare perplessità nel corso degli anni e che, pur dinanzi l’abolizione dei costi sul roaming europeo, induce molti a chiedersi come esattamente come attivare o disattivare il roaming su smartphone Android.

Che cos’è il roaming e come funziona?

In termini tecnici la funzione di roaming è composta da tutta una serie di procedure tali da consentire alla nostra SIM di poter svolgere le sue naturali funzioni su reti non di proprietà dell’operatore col quale abbiamo stipulato il contratto. Si tratta di un sistema conveniente per facilitare l’accesso ad internet sfruttando i dati SIM, USIM ed IMEI del vostro smartphone avendo sempre copertura 2G/3G/4G in qualsiasi area.

↓ Leggi anche ↓

L’Unione Europea dice addio al roaming: ecco tutto quello che c’è da sapere [FAQ]

Nonostante ciò, vi sono però dei costi che dall’8 Maggio 2017 sono stati ufficialmente aboliti in Europa permettendone il libero utilizzo senza aggravanti aggiuntive sulle nostre tariffe. Anche in Italia la situazione è migliorata, la fusione tra gli operatori Tre Italia e Wind ha permesso al primo di poter entrare a far parte di un gruppo dotato di reti proprie non dovendo più effettuare roaming TIM (dettaglio comunicato ufficialmente con l’abolizione dei costi d’uso).

Come attivare o disattivare il roaming dati su Android

Come attivare o disattivare il roaming su Android Stock
Come attivare o disattivare il roaming su Android Stock

A seconda del vostro operatore, del paese nel quale vi trovate, del tipo di offerta dati e delle limitazioni in essere del contratto potrebbe esservi utile sapere come gestire la modalità di roaming sul vostro dispositivo.

Come attivare o disattivare il roaming su smartphone è genericamente semplice, indipendentemente dal vostro modello, versione Android o produttore:

  • Recatevi ad Impostazioni Connessioni Wireless → Altro Reti Mobili;
  • A questo punto, all’interno dell’elenco Impostazioni Android, visualizzate la voce “Roaming Dati” ed applicate/rimuovete la spunta a seconda vogliate rispettivamente attivare o disattivare la funzione.

Lievemente diverso potrebbe essere il caso per alcuni smartphone, con firmware fortemente personalizzati dai produttori generando confusione a causa delle interfacce molto diverse rispetto Android Stock:

Come attivare o disattivare il roaming su smartphone Samsung Galaxy

I dispositivi Samsung, pur in presenza di un TouchWiz sempre più personalizzata, non differiscono tanto nelle Impostazioni Android ed è quindi possibile eseguire la procedure come per un qualsiasi smartphone.

Roaming Samsung Galaxy
Funzione di roaming su smartphone Samsung Galaxy

Come attivare o disattivare il roaming su smartphone Xiaomi

La configurazione predisposta da Xiaomi è lievemente differente da Android Stock:

  • In questo caso dovrete seguire il percorso Impostazioni  SIM cards e reti → Data Roaming e selezionare i permessi in base alle vostre esigenze.
Funzione di roaming su Xiaomi
Funzione di roaming su smartphone Xiaomi

Come attivare o disattivare il roaming su smartphone Huawei

Se disponete di un modello del produttore asiatico, l’unica differenza da ricordare risiede nella posizione del Pannello Impostazioni all’interno dell’EMUI che non vanta un App Drawer e quindi sarà da ricercare all’interno di una delle cartelle di sistema in Home.

Roaming Huawei
Funzione di roaming su smartphone Huawei

Conclusioni

Una volta appresa la procedura da seguire per attivare/disattivare il roaming sul proprio smartphone, potrete avere piena padronanza della connettività di quest’ultimo alle varie reti. Indipendentemente dal paese in cui vi trovate, non vi imbatterete in spese indesiderate dovuti all’accidentale connessione roaming dello smartphone, soprattutto se considerati i costi elevati del servizio.