WhatSIM: ufficiale, in Italia, la SIM dedicata per l’uso di WhatsApp

L’ipotesi di un servizio con SIM dedicata era da tempo nell’aria, un progetto tanto ambizioso e complesso nella propria idea da risultare persino utopistico eppure qualcosa di starebbe muovendo all’interno della semplificazione d’accesso alla messaggistica istantanea. La risposta primaria è rappresentata da WhatSIM, parliamo della prima SIM pensata e realizzata appositamente per poter utilizzare il servizio di WhatsApp ovunque ci si trovi.

Il progetto WhatSIM è ambizioso , in continua crescita, e rappresenta la soluzione low-cost adatta alle diverse esigenze per rendere sempre accessibile la piattaforma di messaggistica a prescindere dalle connessioni utilizzate. Un’idea innovativa frutto di Manuel Zanella ideatore di I’m Watch per di Wearable Tecnology, quale primo smartwatch al mondo, e CEO di ZeroMobile, operatore internazionale da sempre attento alla riduzione dei costi nel roaming dati internazionale del quale ci eravamo già occupati.

WhatSIM è, non a caso, una SIM capace di poggiare su ben 400 diversi operatori, offrendo sempre la miglior copertura di rete, senza dover stipulare un piano tariffario per l’accesso dati che viene offerto gratuitamente e senza limiti per l’utilizzo di WhatsApp a patto di contenere l’utilizzo del servizio alla sola chat testuale: i contenuti multimediali come video, messaggi vocali e foto, sono subordinati all’acquisizione di crediti acquistabili tramite ricarica SIM da spendere con valori diversi per il tipo di contenuto in base ad uno specifico tariffario che muta a seconda del paese di utilizzo.

whatsim-tariffe

L’acquisto di WhatSIM vanta un costo di 10 euro che, oltre alla SIM, fornisce l’utilizzo del servizio per un solo anno da prorogare ogni 12 mesi al medesimo costo ogni volta che si deciderà di sfruttarne i vantaggi, senza vincoli ne obblighi di alcun genere con la massima libertà. Oltre ai costi d’attivazione e rinnovo, è possibile sommare ulteriori costi per l’acquisto di crediti con una spesa minima di 5 euro, valida per 1.000 crediti, sino ad una massima di 50 euro, valida per 10.000 crediti. Resta da sottolineare, mancano però conferme su tale aspetto, come il valore del vostro abbonamento WhatsApp non venga integrato nei costi elencati ma rappresenti una spesa da sostenere a parte.

WhatSIM

Per maggiori dettagli vi rimandiamo al sito ufficiale contenente i tariffari, le modalità di utilizzo ed il modulo contatti per richiederne la spedizione effettuando l’acquisto: WhatSIM