root nexus 9

Nexus 9: come sbloccare il bootloader e ottenere i permessi di root

A poco meno di una settimana dall’uscita del Nexus 9, diretto rivale dei nuovi iPad Air 2 ed iPad mini, Chainfire ha reso disponibile una prima procedura per ottenere i permessi di Root.
Questa volta lo sviluppatore ha impiegato un po’ più di tempo perché il nuovo dispositivo monta una versione di Android a 64-bit e, lo strumento creato da lui, CF-Auto-Root non supporta ancora Android 5.0 né l’architettura a 64-bit.

Ricordiamo che il Nexus 9 ha a bordo Android 5.0 Lollipop ed è caratterizzato da un display con una diagonale di 8.9 pollici con risoluzione di 2048 × 1536 pixel e protezione Corning Gorilla Glass 3, è presente una fotocamera posteriore da 8 megapixel con risoluzione di 3264 × 2448 pixel ed una anteriore da 1.6 megapixel.
È dotato di una CPU dual-core Denver che gira ad una velocità di 2.3 GHz con architettura a 64 bit e GPU Kepler DX1, 2 GB di RAM, offre il supporto per le reti LTE, HSPDA, EDGE, GPRS e GSM e dispone delle connettività Wi-Fi, Bluetooth 4.1, micro USB 2.0, NFC, GPS e Glonass ed è disponibile in versione con storage interno da 16 o 32 GB.
Inoltre, sul dispositivo troviamo una batteria da 6700 mAh non rimovibile.
Se siete interessati ad ottenere i permessi di root del dispositivo è necessario sbloccare prima il bootloader, e ciò invaliderà la garanzia, se volete procedere comunque troverete a seguito una guida dettagliata su come fare.

Premessa e operazioni preliminari

Prima di procedere con lo sblocco del bootloader è opportuno:

  • Creare un backup di tutti i files importanti presenti sul tablet.
  • Assicurarsi che la batteria del Nexus 9 sia almeno all’80% di carica.
  • Installare i drivers USB del dispositivo sul vostro PC.
  • Scaricare il file Nexus9-root-SuperSU-v2.18.zip.

Sbloccare il bootloader dell’HTC Nexus 9

La procedura descritta di seguito è stata testata ed è funzionante, ma non ci assumiamo alcuna responsabilità se qualcosa dovesse andare storto. Procedete a vostro rischio e pericolo!

  • Andate in Impostazioni >> Info sul telefono. Abilitate le opzioni per sviluppatori tappando sette volte Numero Build. Dovreste ricevere il messaggio “Adesso sei uno sviluppatore” e dovreste trovare le Opzioni sviluppatore nelle Impostazioni, sotto Info sul telefono. Tappate su Opzioni sviluppatore per abilitarle;
  • Nelle Opzioni sviluppatore mettete la spunta sulla casella Enable OEM unlock e su Debug USB;
  • Scaricate ed estraete adb-fastboot.zip sul vostro PC;
  • Connettete il Nexus 9 al PC, usando l’apposito cavetto USB, dopo esservi assicurati di aver installato i drivers del dispositivo;
  • Dovrebbe apparire sul dispositivo un messaggio che vi chiederà se volete Consentire il debug USB. Accettate premendo OK;
  • Spegnete il Nexus 9 ed entrate nella modalità Bootloader tenendo premuti insieme il tasto Volume Giù e il tasto di accensione per alcuni secondi.
  • Nella modalità Bootloader/HBOOT, selezionate l’opzione FASTBOOT utilizzando i tasti Volume e premete il tasto di accensione per entrare nella modalità Fastboot;
  • Andate nella cartella in cui avete estratto Fastboot e ADB, premete Shift + Tasto destro del mouse in un punto vuoto all’interno della cartella e cliccate Apri finestra comando qui nel menu contestuale che si sarà aperto;
  • Date il comando: fastboot oem unlock e premete il tasto Volume su del dispositivo per sbloccare il bootloader;
  • Al termine della procedura il Nexus 9 si riavvierà automaticamente.

Effettuare il Root dell’HTC Nexus 9

  • Estraete il contenuto del file Nexus9-root-SuperSU-v2.18.zip precedentemente scaricato all’interno della stessa cartella in cui avete estratto Fastboot e ADB ed aprite nuovamente il prompt dei comandi nella stessa cartella;
  • Connettete il Nexus 9 al computer ed entrate nella modalità bootloader/fastboot dando il comando:  adb reboot bootloader
  • Per effettuare il boot da inject.img date il comando:  fastboot boot inject.img
  • Successivamente flashate il kernel patchato dando il comando:  fastboot flash boot patched.img
  • Infine, riavviate il Nexus 9 con il comando: fastboot reboot

Adesso il vostro Nexus 9 dovrebbe essere rootato, aprite l’app drawer e controllate che ci sia l’applicazione SuperSU.
Se volete avere un’ulteriore conferma, potete scaricare dal Play Store l’applicazione Root Checker.

La guida è conclusa, se avete dubbi non esitate a chiedere lasciando un commento nel box qui sotto.