Guida Android | Come attivare il risponditore automatico Gmail

Il rilascio della nuova versione di Gmail, ovvero la 5.0, ha introdotto molteplici novità purtroppo passate inosservate a causa della presenza del Material Design che ha catalizzato l’attenzione generale sull’app di posta elettronica. Tra questi, particolarmente utile, risulta essere il risponditore automatico che rivoluziona la gestione della posta nei momenti di assenza, dando un’impronta maggiormente professionale.

L’utilità di questa funzione è infatti quella di poter abilitare all’invio automatico di email pre-impostate, a Contatti oppure a chiunque vi recapiti in messaggi nella posta in arrivo, in precisi momenti della giornata sia costanti che anche non nei quali avete la certezza di non poter rispondere ma al contempo di dover fornire un messaggio in qualche modo con Gmail.

Risponditore automatico Gmail:

Prima di procedere è opportuno chiarire come l’attivazione e l’impostazione del risponditore automatico sia un processo non complesso e soggetto a frequenti reversibilità, ciò essendo stato pensate per consentire la flessibilità all’utente per il suo utilizzo. Potrete infatti scegliere diverse impostazioni tra tipologia di messaggio e periodi d’invio con la semplicità di una procedura alla quale potreste ricorrere molteplici volte, il tutto in modo semplice ed intuitivo.

Procedura:

Come attivare il risponditore automatico Gmail è, come accennato, qualcosa di semplice nel lungo termine ma che richiede almeno per la prima volta, ond’evitare errori, un’analisi ed una buona lettura delle funzioni fornite per comprenderne a pieno l’utilità.

Il primo passo da compiere è ovviamente accedere a Gmail volgendo lo sguardo la menù a scorrimento laterale sinistro all’interno del quale troverete la voce d’accesso al panello “Impostazioni“. Una volta all’interno selezionate, in caso d’indirizzi multipli, l’email sulla quale abilitare la funzionalità in questione cliccando su di esso ed individuando, nella sua schermata di gestione, la voce “Risponditore Automatico“.

La nuova schermata proposta rappresenta il cuore di gestione, un pannello di facile utilizzo dove poter innanzitutto attivare la feature, grazie al comodo switch “No>Sì“, e poi passare alle singole impostazioni:

  • Inizio:  dovrete selezionare da Calendario la data nella quale far attivare la funzionalità, con la programmazione
  • Fine: potrete scegliere se imporre una scadenza con disattivazione automatica oppure non compilarlo
  • Oggetto e corpo testo: dovrete compilare l’email come da prassi quotidiana, tenendo conto di come il messaggio risulterà però standard per tutti i riceventi
  • Invia solo ai miei Contatti: con una spunta potrete scegliere se riservare il risponditore automatico solo alla vostra Rubrica oppure anche ad email sconosciute ed esterne.

Finalizzata la procedura e le impostazioni dovrete fornire una conferma cliccando, sull’area superiore, su “Fine” oppure rinunciare con “Annulla“, per rendere in modo definitivamente attivo oppure no il risponditore automatico Gmail.