Guida Android | Come attivare OK Google in tutte le schermate

L’evoluzione di Google Now rappresenta, all’interno dei piani di crescita dell’eco-sistema Android, uno dei punti chiave del colosso di Mountain View sul cui riconoscimento vocale di poggia anche l’utilità e l’integrazione di Android Wear, e conseguentemente di tutti i wearable rispondendo al noto comando “Ok Google”.

Nel corso del tempo, in particolare grazie alla community di modding, abbiamo visionato diverse soluzioni per poter attivare in modo completo, similmente alla feature nativa emersa in esclusiva su Nexus 5. Nello specifico, tra programmi Beta e soluzioni necessitanti i permessi di root per l’attivazione su launcher alternativi oppure sui nativi dei diversi devices, nessuno ha mai permesso di poter sfruttare la parola “Ok Google” per il risveglio in qualsiasi schermata.

Google ha deciso di procedere, in modo progressivo, all’introduzione di questa caratteristica su tutti i dispositivi, pur non dotati di root oppure del Google Now Launcher, rendendo tale feature una basilarità di Google Now eppure per la lingua italiana i tempi si prospettano ancora incerti. Nonostante tutto vi sveliamo come by-passare la situazione ricorrendo al recente riconoscimento multi-lingua per sfruttare i comandi in inglese, per l’attivazione della semplice hotword, utilizzando poi comodamente l’italiano.

Ok Google su Google Now  attivo in tutte le schermate:

Prima di procedere è opportuno chiarire come l’attivazione della chiave di ricerca “Ok Google” all’interno dei comandi vocali di Google Now non rappresenti un’esclusiva essendo il suo arrivo in programma anche per la lingua italiana. La seguente guida vi consentirà di poter anticiparne l’attivazione ricorrendo al supporto multi-lingua esenguendo la calibrazione vocale che vi consentirà di risvegliare il vostro dispositivo con l’interfaccia di sistema in qualsiasi schermata, lockscreen compresa.

Procedura:

Come attivare OK Google su Google Now in tutte le schermate vi ruberà una decina di minuti offrendovi vantaggi unici che i comandi vocali consentono di sfruttare anche attraverso l’elenco completo disponibile in italiano e che abbiamo raccolto in un comoda lista per le vostre necessità.

Il primo passo da compiere è quello di sfruttare il supporto multi-lingua introdotto in Google Now per utilizzare più lingue contemporaneamente, oltre l’italiano, per un massimo di 5 diverse senza doverle necessariamente modificare ogni volta attraverso le impostazioni. Per modificare nel dettaglio le lingue e settarle vi consigliamo una breve lettura dell’apposita guida su come impostare il supporto multi-lingua.

Fatto ciò, selezionate tra le lingue quella Inglese, attualmente dotata della feature di “OK Google” abilitando sia l’Inglese UK che US per evitare qualsiasi errore ed il tutto senza dimenticare di tener selezionato l’italiano che vi servirà per gestire poi i comandi italiani.

Conclusa questa fase, sempre all’interno di “Impostazioni” e “Voce” cercate l’opzione “Rilevamento di Ok Google” per essere reindirizzati alla schermata di gestione delle modalità di riconoscimento. Se avrete correttamente modificato le lingue impostate dovreste vedere disponibile l’opzione “Da qualsiasi schermata” che dovrete spuntare per attivare il processo “Voice search on any screen” che registrerà 3 diversi modelli vocali basati sulla vostra voce per impostare il comando “Ok Google” sul vostro tono.

Eseguite la procedura seguendo i vari steps e verrete rimandati alla precedente schermata, per completare non vi resterà che spuntare anche l’opzione “Dalla schermata di blocco” per poter utilizzare il comando anche in lockscreen, purtroppo la feature non vi consente di risvegliare il device come per i modelli Motorola.

A questo punto potrete attivare la ricerca di Google Now da qualsiasi schermata ricorrendo al comando “Ok Google“, univoco sia in Inglese che italiano passando poi al suggerimento dei successivi comandi in lingua nativa. Nel caso vi ricordiamo la possibilità di poter anche modificare i comandi in italiano sfruttando la seguente guida su come aggiungere i comandi vocali a Google Now.