Google Fotocamera migliorare applicazioni Native Android

Applicazioni Native Android: le migliori risorse per migliorarle

E’ cosa nota che gli smartphone su cui gira Android come sistema operativo sono assolutamente diversi, per il semplice motivo che le varie case produttrici come HTC, Samsung, Sony – tanto per citarne alcune – aggiungono applicazioni proprie, funzioni specifiche ed interfacce estremamente personalizzate. Risultato? Ogni Android è diverso dall’altro, anche perché LG, Motorola e altri produttori cinesi montano la versione originale di Android, senza introdurre sostanziali novità rispetto a quanto disposto dagli sviluppatori. Il problema è che le applicazioni native Android non sono perfette. A tal proposito, con l’articolo odierno ti segnalo una lista di risorse in grado di migliorarne drasticamente le prestazioni.

Google Fotocamera: su svariati dispositivi Android, la fotocamera per scattare foto e per girare video può andare incontro a sensibili miglioramenti, se desideri di installare quest’applicazione del Colosso di Mountain View che ha dalla sua l’autofocus rapido, la sfocatura dell’obiettivo, che definisce al meglio i primi piani, e svariate funzioni all’avanguardia, fra cui la modalità Panoramica e la modalità Foto Sphere.

Textra SMS migliorare applicazioni Native Android

Textra SMS: in materia di invio e di ricezione degli SMS, vi sono numerose soluzioni per migliorare Hangouts che fra tutte le applicazioni native Android è forse quella più scomoda per molti utenti. Textra SMS è a mio giudizio un’eccellente applicazione nell’invio dei messaggi, contraddistinta da una grafica volontariamente spartana per consentirti di visualizzare le notifiche e per rispondere in maniera immediata, senza la necessità di entrare all’interno dell’app.

Commander per Google Now migliorare applicazioni Native Android

Commander per Google Now: Google Now è l’assistente vocale di Android. Il divario con Siri c’è. Inutile nasconderlo. Perciò, se desideri estenderne le funzioni, ti segnalo lo strumento sviluppato da RSenApps che può impartirgli degli ordini personalizzati, come “Abilita Bluetooth”, “Disabilità Wi-Fi” e via dicendo.

Tastiera Swiftkey

Tastiera Swiftkey + Emoji: tra le applicazioni native Android, la tastiera Google non è di sicuro il massimo se cerchi una scrittura veloce. Swiftkey è il non plus ultra della categoria produttività, per il semplice fatto che è in grado di imparare dal tuo utilizzo quotidiano, anticipando le parole che ti appresti a digitare. A seguito della prima installazione gratuita, questa risorsa analizzerà i tuoi vecchi SMS, i tuoi post su Facebook, i tuoi tweet e le tue e-mail, proprio per “capire” come scrivi. Da lì, ti basta attivare la modalità “Flow” e la correzione dei refusi ortografici sarà automatica.

Questo l’elenco di quelle che considero le migliori risorse per migliorare le applicazioni native Android. Se ne conosci altre, segnalacele pure.