Nexus 9: certificazione FCC, conferme su tempi e specifiche

Sebbene l’attenzione mediatica si sia focalizzata, nell’intero ultimo mese, esclusivamente sul Nexus 6 sviluppato da Motorola, all’interno dei piani Google non è stato dimenticato il progetto relativo al Nexus 9 che prosegue a fari spenti. Il tablet, che dovrebbe proporsi come via intermedia tra il Nexus 7 2013 ed il Nexus 10, è infatti emerso nei documenti di certificazione FCC.

La richiesta formulata all’ente, emersa solo in questi ultimi giorni, è abbastanza datata considerando la firma apposta al 23 Giugno 2014 ciò però non limita le informazioni deducibili sul dispositivo, confermando innanzitutto i tempi di sviluppo ma soprattutto fornendo alcune indicazioni su specifiche tecniche e caratteristiche. Il Nexus 9 è stata infatti sottoposto a verifica dall’FCC con una richiesta doppia relativa a due varianti relative allo storage, dai documenti si leggerebbe di un 16 e 32 GB, direttamente da HTC la cui paternità, per chi nutrisse ancora dubbi dopo i tanti elementi che ne fortificavano la candidatura, è certificata dal ruolo di richiedente all’FCC indicato nei documenti in sostituzione di Google che come noto, con le serie Nexus, non è un produttore diretto bensì un’azienda committente.

Molti dei dettagli sul Nexus 9 sono tenuti ancora celati, in linea con la riservatezza d’informazioni che per la prima volta Google è riuscita a mantenere per i propri progetti rispetto al passato, eccetto per piccoli elementi come le connettività del tablet che si doterà sicuramente, ed i modo anche abbastanza prevedibile, di WiFi, Bluetooth ed NFC. Per chiunque volesse visionare i documenti coi propri occhi, potete rivolgervi al seguente link:

  • FCC – HTC Nexus 9