Astro File Manager

File manager per Android: quali sono i migliori?

Rendere più agevole la manipolazione dei file è uno degli obiettivi più ambiziosi per le software house. E questo, nell’era del mobile vale ancora di più per smartphone e tablet. Per ciò che concerne i file manager per Android, va detto che la loro diffusione inizialmente ha riguardato solo gli utenti più smanettoni. Oggi, invece, sono strumenti di massa, perché sono indispensabili per l’organizzazione del file system del proprio dispositivo, in quanto con la disinstallazione dell’applicazione di turno non comporta la rimozione di tutte le tracce. Ciò che resta, infatti, non solo crea confusione nella SD card, ma occupa memoria e riduce spazio.

Con il post odierno perciò segnaliamo quelli che a nostro giudizio sono i migliori file manager per Android:

AstroFile Manager: apriamo la nostra lista con quello che è a tutti gli effetti il file manager per Android più rinomato dell’intero Play Store. Cos’ha di speciale l’utility di Metago? Come elemento caratteristico, citiamo la toolbar superiore, scollabile in orizzontale, il supporto al networking mediante LAN, FTP e Bluetooth e tre utility, selezionabili dalla voce “Strumenti”: il gestore di applicazioni ti assicura il backup, il gestore dei processi ti garantisce il blocco delle applicazioni e dei servizi e, dulcis in fundo, il tool di analisi della SD card che ti permette di sapere tutto sullo spazio occupato delle cartelle. Unico neo? Manca il supporto all’accesso root! Inoltre, ad essere pignoli, l’interfaccia è contraddistinta da un design eccessivamente disomogeneo.

ES File Explorer

ES File Explorer: se il file manager per Android rilasciato da ES App Group rientra di diritto tra i più diffusi tra gli utenti, c’è più un motivo. Innanzitutto, è gratuito e privo di fastidiosi banner pubblicitari (non è poco). Poi è estremamente personalizzabile, presenta una grafica altamente curata e dispone di un elevato numero di funzioni, comprese quelle di root, e del pieno supporto a svariati protocolli per la gestione remota dei file: FTP, Bluetooth, LAN e servizi di cloud storage. Come Box, Dropbox  SugarSync. Ottimi poi i numerosi strumenti aggiuntivi: il monitor di sistema ti mostra i processi in esecuzione per poi terminarli, ottimizza la durata della batteria e pulisce la cache delle applicazioni; il gestore delle app ha lo scopo di assicurarti il backup, mentre il gestore di sicurezza integra un ottimo antivirus e il blocco in remoto del dispositivo Android, in caso di furto o smarrimento.

Bluetooth File Transfer

Bluetooth File Transfer: come lascia intendere il nome, siamo in presenza di uno strumento che permette a smartphone e tablet Android di inviare e ricevere qualsiasi tipologia di file, compresi i file con estensione .apk. Il file manager integrato è essenziale e le funzioni sono quelle base che interessano la maggior parte degli utenti: quelle più meritevoli di menzione sono il tool di creazione dei file compressi (tar, zip e gzip). Peccato solo per i banner pubblicitari e per l’assenza al supporto alle funzioni di root e al networking.

Total Commander file manager per Android

Total Commander: un file manager per Android che ti piacerà di sicuro nella circostanza in cui tu lo abbia già sperimentato in versione shareware su Windows. Ottimo il supporto al root.

E tu quali altre risorse simili conosci? Non esitare a segnalarcele!