Modulo Xposed | Come ottenere l’interfaccia Material Design con Android L Theme

La presentazione di Android L attraverso il Google I/O 2014 ha ovviamente destato l’attenzione di curiosi e non anticipando, grazie anche al rilascio di una Developer Preview della release, quelle che saranno le novità dell’OS nell’ambito funzionale quanto soprattutto estetico col noto Material Design.

Se siete impazienti di visionare le novità grafiche, sicuri anche della mancanza di aggiornamenti per il vostro dispositivo come indicato col primo elenco di modelli che riceveranno Android L, e volete capire come ottenere l’interfaccia Material Design sappiate che la community di modding, come sempre grazie ai moduli Xposed Framework, ha pensato alle vostre esigenze con Android L Theme.

Requisiti per l’installazione di Android L Theme

Il modulo Xposed, che ci apprestiamo a trattare è compatibile con qualsiasi tipologia di dispositivo, purtroppo la qualità delle modifiche fornite potrebbero non essere uguali per tutti. Nonostante tutto, vi consigliamo infatti di testarlo per capire sin dove Android L sarà visibile sul vostro device, necessita come sempre di alcuni requisiti minimi basilari:

  • Abilitazione dei diritti di root sul device
  • Installazione di Xposed Framework

L’installazione di Android L Theme offre una serie di modifiche complete che spaziano dalla barra di stato, passando per il pannello “Impostazioni” e la calcolatrice, senza dimenticare la Boot Animation, i font e persino elementi correlati quali sfondi e suonerie. Il modulo agisce sul sistema andando a sostituire i set di applicazioni presenti sul Google Play Store che, per chi non vanta i permessi di root, consentono di ottenere Android L su qualsiasi dispositivo.

Installazione di Android L Theme

L’acquisizione di questo modulo Xposed è come sempre molto semplice, il processo d’installazione richiede pochissimi minuti, al pari di quello relativo alle impostazioni.

Scaricate il file “.apk“, relativo ad Android L Theme, e successivamente attraverso un buon file manager installatelo. Vi ricordiamo la necessità di abilitare l’utilizzo di applicazioni con origini sconosciute:

Come da prassi, prima di poterne apprezzare le modifiche, dovrete attivare il modulo appena installato riavviando il dispositivo. Le soluzioni sono varie, potrete farlo sia col riavvio manuale che indotto attraverso la notifica d’installazione oppure attraverso l’attivazione diretta del modulo nella sezione “Moduli“, spuntando la voce “Android L Theme” in Xposed Framework.

Impostazione di Android L Theme

Android L Theme non richiede alcun settings, la modifica attuata dal modulo è infatti automatizzata e potrete decidere autonomamente se mantenerne le variazioni grafiche oppure no semplicemente attivandolo/disattivandolo dall’apposita ed omonima applicazione presente nell’app drawer.

Compatibilità ed eventuali problemi

Qualora, in casi particolarmente complessi, doveste imbattervi in un malfunzionamento capace d’indurre il dispositivo in bootloop, come accennato tra i requisiti fondamentali per l’utilizzo del tool,  potrete rivolgervi alla custom recovery per disabilitare gli elementi di contrasto grazie alla presenza di un file “.zip” da flashare, denominato “Xposed-disabler-Recovery”, rilasciato in automatico durante l’installazione dell’Xposed Installer.