Guida | Come creare password per app sull’account Gmail

Se la recente guida relativa all’utilizzo della verifica in due passaggi sul vostro account Gmail vi ha incuriosito, specialmente nel capire i livelli di sicurezza offerti per gli accessi, allora potreste trovare altrettanto utile la funzione di “password per app” sviluppata da Google per il collegamento degli account a servizi e dispositivi.

Si tratta infatti di un sistema che vincola il vostro account Gmail, creando una corrispondenza di accessi, a password specifiche per ogni singolo servizio che ne richiede l’accesso, da non confondere però con i servizi connessi all’account Google+. Sfruttando il sistema di “password per app” potrete quindi creare un elenco di accessi, per dispositivi o servizi desktop, revocando in qualsiasi momento i permessi.

Creare password per le app sull’account Gmail:

Prima di procedere è opportuno chiarire come il ricorso alle password app dell’account Gmail, funzione nota anche come “Generatore password Gmail” non rappresenti un vincolo di sicurezza ulteriore con richiesta costante bensì un’opzione concessa al singolo utente al momento dell’inserimento della propria password in un dispositivo del quale non si è certi della sicurezza. E’ infatti noto come le password salvate nei registri possano essere accessibili, in tal modo avrete, insieme all’attivazione della verifica in due passaggi, un controllo quasi totale sugli accessi al vostro account Gmail.

Procedura:

Come creare password per le app sull’account Gmail è un meccanismo semplice e veloce, pensato appositamente per un frequente e fluente utilizzo da parte di utenti che cambiano, o testano, frequentemente dispositivi oppure ne vantano molteplici nel proprio elenco.

Il primo passo da compiere consiste nel recarsi alla sezione “Sicurezza” del proprio account Gmail, ciò è possibile sia accedendo direttamente alla pagina d’accesso di Google, oppure cliccando sulla voce “Account” da un qualsiasi servizio. Porgete lo sguardo alla scheda “Password” e cliccate sulla voce “Impostazioni” che visualizzerete di fianco la voce “Password per le app“per avere accesso alla schermata di gestione di accessi e permessi concessi.

Nella schermata, è bene sottolinearlo, non visualizzerete i permessi già abilitati bensì soltanto l’elenco di password create, dovrete quindi passare in rassegna tutti i dispositivi e servizi connessi per sfruttare questo ulteriore meccanismo di sicurezza. Per creare password per le app sull’account Gmail dovrete selezionare una voce di servizio, utile per riconoscere gli accessi nel futuro elenco, dall’opzione a fondo scheda “Seleziona Applicazioni” e fare la medesima cosa per l’opzione di fianco, “Seleziona dispositivo“. Nel caso vogliate testare il codice generato su elementi non presenti nell’elenco, vi basterà selezionare da una delle due l’opzione “Altro (nome personalizzato)“, e comporre il testo di riconoscimento.

Una volta cliccato su “Genera” vedrete la comparsa di una finestra pop-up con un codice interno da sfruttare come password al momento del login Google in qualche applicazione o servizio in sostituzione della vostra password reale dell’account. L’utilità si questo meccanismo si palesa principalmente su smartphone e tablet, potrete infatti aggiungere gli account ricorrendo a questo sistema. Tutte le password saranno visibili nell’elenco, nel caso di disabilitazione degli accessi potrete cliccare su “Revoca” cancellando i permessi concessi al codice associato al nome da voi imposto, ciò provocherà un logout nel servizio o dispositivo nel quale è stato immesso.