Modulo Xposed | Come ottenere le gesture su Android con Gesture Navigation

Alcune delle funzionalità più interessanti ma ancora poco ottimizzate e sfruttate dalla maggior parte degli utenti sono le gesture, ovvero dei comandi di esecuzione su Android eseguibili con un un particolare movimento sul display che associato a determinate app o servizi consentono di velocizzare i processi di utilizzo e semplificare notevolmente la vita agli utenti risultando anche intelligenti nell’ottica puramente funzionale e degli automatismi che su di un sistema operativo, come lo stesso Android, possono essere implementate.

I produttori che hanno concretamente fornito gesture ottimizzate, all’interno delle loro interfacce e dei packaging software, sono attualmente pochi ma nonostante il tentativo ad oggi nessun dispositivo più di altri è riuscito ad offrire all’utente una modalità di sviluppo e controllo gesture tale da ottimizzare ed automatizzare Android in modo personalizzato ma soprattutto efficiente, un quesito al quale ha risposto come sempre la community di modding realizzando un’apposito modulo Xposed Framework che spalanca le porte a quest’opzione, parliamo di Gesture Navigation.

Requisiti per l’installazione di Gesture Navigation

L’idea è frutto di un lavoro condotto dal SeniorMember XDA FemBlack, e dal supporto di traduzione in italiano di totalnoob34, dando vita ad uno dei moduli più interessanti del panorama d’Xposed Framework dotato di grandi potenzialità, seppur il processo d’installazione come per qualsiasi altro modulo sia semplice e vanti i seguenti requisiti minimi:

  • Abilitazione dei diritti di root sul device
  • Installazione di Xposed Framework

L’installazione di Gesture Navigation andrà infatti ad ampliare le gesture già, minimamente, presenti di base sul vostro sistema a prescindere dalla tipologia di dispositivo, di interfaccia o launcher stiate adottando, garantendo la possibilità di creare e personalizzare tutti i movimenti trovando il giusto compromesso tra le vostre singolari e personali abitudini di utilizzo e le potenzialità del device in vostro possesso sul quale andrete ad ottimizzare le gesture, con vantaggi apprezzabili pienamente soltanto una volta provato il modulo.

Installazione di Gesture Navigation

I moduli Xposed sono oramai noti per la semplicità d’installazione, la procedura richiede un paio di minuti abilitando il sistema alle gesture che, in seconda fase, rappresenteranno forse l’elemento più dispendioso in termini di tempo dovendo impostare per la prima volta le singole opzioni.

Come sempre dovrete scaricare sul vostro dispositivo il pacchetto “.apk” del modulo Gesture Navigation disponibile in versione demo sul thread XDA dedicato ed in versione premium sul Google Play Store, nel primo caso la directory scelta non è importante poiché dovrete soltanto riaccedervi da un buon file manager per eseguire l’installazione, quest ultimo processo è possibile ricordando l’abilitazione di Android al’l’installazione di applicazioni con origini sconosciute:

L’installazione richiederà, come da prassi, l’attivazione del modulo che in prima battuta sarà ovviamente inutilizzabile e per fare ciò bisognerà eseguire un riavvio del dispositivo possibile sia in modo manuale, oppure vincolato allo switch d’attivazione presente nel pannello delle notifiche e nel pannello “Moduli” di Xposed Framework cliccando sull’opzione “Gesture Navigation

Impostazione di Gesture Navigation

Il lavoro più complesso, come anticipato, riguarda proprio la regolazione delle impostazioni offerte da Gesture Navigation per poter settare tutti i servizi presenti sul proprio dispositivo creando ed utilizzando tutte le gesture a disposizione in base ad utilizzi e preferenze, per coloro che avranno la pazienza di testare i vari punti proposti siamo certi questo modulo Xposed possa offrire grandi opportunità sia dal punto di vista funzionale, semplificando l’uso quotidiano, che dal punto di vista attrattivo, trasformare un dispositivo magari non di recente uscita in un modello capace di risultare persino più utile ed ottimizzato di un top di gamma è infatti una soddisfazione.

L’applicazione di Gesture Navigation offre infatti varie voci, alcune delle quali abilitate soltanto per la versione premium disponibile sul Google Play Store, ed accedendo ad ognuna di esse potrete regolare le singole gesture scegliendo i comportamenti da far eseguire al dispositivo in base al tipo di movimento condotto con le dita, il tutto salvando poi i settings creati tramite il menù opzioni presente nella scherma principale con la classica icona sul lato destro e superiore del display.

Compatibilità ed eventuali problemi

Qualora, in casi particolarmente complessi, doveste imbattervi in un malfunzionamento capace d’indurre il dispositivo in bootloop, come accennato tra i requisiti fondamentali per l’utilizzo del tool,  potrete rivolgervi alla custom recovery per disabilitare gli elementi di contrasto grazie alla presenza di un file “.zip” da flashare, denominato “Xposed-disabler-Recovery”, rilasciato in automatico durante l’installazione dell’Xposed Installer.