Modulo Xposed | Come bloccare le notifiche importanti con PinNotif

Nonostante Android vanti molteplici funzionalità integrate in modo nativo, e tra queste la barra delle notifiche rappresenta un’elemento decisamente importante e funzionale nella quotidianità, ad oggi continua a mancare una modalità di ottimizzazione delle notifiche le quali sono spesso soggette a cancellazioni premature che non sono certamente un’ostacolo alla visione di chiamate perse, messaggi oppure novità sui principali social network, ma possono nell’utilizzo quotidiano portare a dimenticanze con effetti variabili, specialmente nell’ambito lavorativo.

Per quanto sia possibile recuperare le notifiche cancellate dall’apposita barra, la prevenzione condotta evitando di cancellarle può essere molto più risolutiva ed è per tale motivo che la community di modding ha sviluppato, ricorrendo alle potenzialità di Xposed Framework, uno specifico modulo dedicato al blocco delle notifiche dai noi scelte, particolarmente utile in caso di mancanza di tempo per la lettura evitando però di cancellare quelle utili all’interno di vasti elenchi di aggiornamenti ed indicazioni poco utili, il tutto grazie a PinNotif.

Requisiti per l’installazione di PinNotif

Il modulo in questione permette letteralmente di ancora alla barra delle notifiche quelle che più ci aggradano, impossibilitando l’utente sia alla cancellazione diretta tramite swype che con l’apposito tasto per la pulizia generale, dimostrandosi una modifica non invasiva e minima ma estremamente funzionale da poter sfruttare in qualsiasi momento o situazione. L’installazione, come spesso accade, richiede alcuni requisiti minimi per finalizzarsi senza problemi:

  • Abilitazione dei diritti di root sul device
  • Installazione di Xposed Framework
  • Presenza di una versione di Android 4.1 o superiore

La presenza di PinNotif sul dispositivo garantisce la presenza di una feature, nativamente assente su Android, ma estremamente funzionale ed utile da poter abilitare e disabilitare con pochi tocchi su display evitando di cancellare le notifiche ritenute importanti, oppure evitando a qualcun altro di non farvele leggere in modo completo qualora si abbia accesso al dispositivo.

Installazione di PinNotif

Installare i moduli Xposed è uno dei procedimenti più semplici se si conoscono le tappe da eseguire, non sbagliando i processi che si susseguono in un perfetto meccanismo capace di abilitare funzionalità nuove sul vostro smartphone o tablet, il tutto in pochi minuti grazie all’ottimo lavoro degli sviluppatori.

Il primo passo consiste nel download del file “.apk” relativo al modulo Xposed PinNotif, eseguendone poi l’installazione come una qualsiasi applicazione con origine sconosciute, ovviamente essendosi assicurati prima di aver abilitato i permessi sul vostro device per l’utilizzo di pacchetti esterni al Google Play Store:

Una volta completata l’installazione del modulo dovrete compiere l’ultimo passo, ovvero l’attivazione dello stesso tramite un veloce riavvio del vostro device possibile attraverso il pannello “Moduli” di Xposed Framework dove poter spuntare la relativa casella alla voce “PinNotif” oppure, essendo in tema di barra delle notifiche, cliccando sull’apposito tasto di notifica “Attiva e riavvia“.

Impostazione di PinNotif

Il modulo Xposed PinNotif, diversamente da molti altri, non richiede impostazioni e non offre un’interfaccia di gestione risultando completamente invisibile all’interno del sistema sino al suo utilizzo, possibile effettuando una pressione prolungata sulla notifica da bloccare nella barra delle notifiche sino alla comparsa di una finestra pop-up con la relativa voce “Pin“. Per disabilitare il sistema basterà eseguire il processo inverso, cliccando sulla voce “UnPin“, rendendo la notifica selezionata nuovamente eliminabile.

Compatibilità ed eventuali problemi

Qualora, in casi particolarmente complessi, doveste imbattervi in un malfunzionamento capace d’indurre il dispositivo in bootloop, come accennato tra i requisiti fondamentali per l’utilizzo del tool,  potrete rivolgervi alla custom recovery per disabilitare gli elementi di contrasto grazie alla presenza di un file “.zip” da flashare, denominato “Xposed-disabler-Recovery”, rilasciato in automatico durante l’installazione dell’Xposed Installer.