Guida | Come importare su YouTube i video di Google+

L’utilità e la centralità nel web di alcuni servizi offerti da Google è oramai nota come nel caso di YouTube e Google+ che si propongono, rispettivamente, il primo come il principale centro di raccolta dei video streaming ed il secondo, forte di Hangouts, come piattaforma di riferimento per i video live e gli streaming.

Proprio tali funzionalità, sulle quali la stessa azienda californiana vuole lavorare per ottimizzarne i meccanismi, hanno indotto a ragionare sulla possibilità di poter far convergere le due piattaforme divenendo reciprocamente utili grazie all’individuazione di sistemi su come importare su YouTube i video di Google+, reso recentemente disponibile dallo stesso colosso di Mountain View che vuole spingere su questa possibilità.

Importare video da Google+ su YouTube:

Prima di procedere è opportuno chiarire come l’importazione dei video da Google+ su YouTube sia sottoposta alle medesime regole di accettazione video sul noto servizio di raccolta video e non differisce particolarmente da una comune manovra di upload, con la sola novità di poter sfruttare il social, dov’è possibile eseguire Hangouts e streaming, rendendo i contenuti sempre disponibili specialmente se siete possessori di un canale abilitato.

Procedura:

Come importare su YouTube i video di Google+ è un meccanismo particolarmente semplice da svolgere, però, preferibilmente su di un browser in modalità desktop che sia uno smartphone o tablet oppure un personal computer, quest’ultima la soluzione consigliata per ottimizzare anche i tempi di upload.

Il primo passo è accedere all’area dedicata di upload su YouTube ed orientatevi verso il lato destro dove troverete un’opzione contrassegnata dal logo di Google+ denominata come “Importa i tuoi video da Google+“, a questo punto verrete reindirizzati ai video contenuti nel vostro account selezionando quelli da importare.

Una volta arrivati alla fase di caricamento su Youtube, come l’upload comune, potrete perfezionarne il titolo, la descrizione per poi procedere alla fase di caricamento la quale, un volta completata, renderà effettivamente disponibili i video sul proprio canale. Qualora questi ultimi non fossero stati integrati in nessun elenco, o persino categorizzati come privati, dovrete ricordarvi di cliccare sul tasto “Completato” per concludere del tutto il processo d’importazione.