Guida Android | Come regolare le app connesse all’account Google+

L’utilità di uno smartphone o tablet all’interno del panorama dei servizi internet, e non solo quelli squisitamente dedicati al mercato mobile, ha spinto in molti a richiedere iscrizioni o accessi tramite il collegamento di un’account social che, sulla falsa riga di quanto fatto per Facebook, ha permesso l’inserimento tra le opzioni dell’utilizzo del proprio account Google+, creando elenchi spesso ignoti di app e servizi terzi che hanno accesso ai vostri dati.

Benché possiate utilizzare con una certa frequenza, oppure no, Google+ pensando di essere al sicuro in realtà le informazioni derivanti dal vostro account Google in senso più ampio vengono rese ugualmente accessibili grazie alla raccolta dati che esiste reciprocamente tra tutti i servizi dell’azienda californiana, se volete quindi regolare i servizi che, pur se non utilizzati da tempo, hanno comunque accesso a tutti gli elementi che vi riguardano sappiate che è possibile eseguire una revoca dei permessi direttamente da un’area dedicata, rendendo il quesito su come regolare le app connesse all’account Google+ di semplice risposta.

App connesse all’account Google+:

Prima di procedere è opportuno comprendere comprendere come odiernamente tutti i servizi, Google inclusa, sfruttino sistemi di raccolta informazioni da riutilizzare nell’ambito marketing ed andrebbe quindi posta una certa attenzione quando si testano servizi oppure applicazioni concedendo i permessi di accesso all’account, spesso forniti in modo frettoloso o superficiale. Il controllo dell’elenco di app connesse all’account Google+ è una procedura non necessaria ma decisamente di buon senso per la tutela delle vostre informazioni e per essere sicuri di cosa sia realmente connesso al vostro nome, ed a ciò che rappresenta la vostra vita digitale.

Procedura:

Come regolare le app connesse all’account Google+ è una procedura particolarmente semplice, richiederà infatti pochi minuti ma consente di avere accesso ad ogni singola voce dei servizi collegati fornendovi un quadro completo su come regolarvi, per prima cosa dovrete rivolgervi all’applicazione disponibile nel vostro app drawer, denominata “Impostazioni Google“, alla quale afferiscono i principali dettagli del vostro account e dei servizi offerti dall’azienda californiana, cliccando poi sulla voce “App connesse“.

All’interno troverete un elenco di tutti i servizi o app collegati al vostro account, potrete inoltre eseguire una scrematura selezionando anche solo quelli che hanno accesso a Google+ cliccando sulla tendina in corrispondenza della vostra mail nell’area superiore. Una volta scelto un servizio cliccateci per visualizzare la scheda completa dei permessi abilitati, per revocarli vi basterà cliccare sulla voce “Disconnetti” ed attendere il completamento del processo.

Alcune applicazioni che vantano attività dirette sul vostro account Google+, come nell’esempio di Ruzzle Adventure, potrebbero richiedere una conferma per la rimozione di queste ultime che spariranno come non fossero mai esistite  e spetterà a voi decidere se eliminare totalmente le tracce oppure revocare soli i permessi lasciando intatte le attività passate. Eseguendo questa procedura con una certa regolarità, ma sopratutto ponendo attenzione nel tempo, è possibile avere sempre sotto controllo i servizi con accesso a Google+ migliorando la sicurezza dei vostri dati.