Guida Android | Come impostare i promemoria su Google Now

Il futuro di Android appare sempre più vincolato allo sviluppo di Google Now, la cui applicazione si è evoluta con i recenti aggiornamenti puntando alla centralizzazione delle informazioni provenienti da tutte le Google Apps, proponendosi come elemento dal quale pote veicolare le principali azioni sul device oppure gestire le informazioni connesse ai propri account per tutti i servizi sfruttati o presenti, con variazioni, sullo specifico dispositivo di utilizzo e tra le features di sicuro interesse spiccano certamente i promemoria.

Diversamente da un semplice appuntamento su Calendario, i promemoria su Google Now sono delle voci di facile creazione e gestione che consentono, in base alle singole situazioni, di poter rendere il proprio smartphone flessibile a seconda delle necessità come una sorta di assistente che tiene conto celermente di bisogni ed appuntamenti ricordando con notifiche ed avvisi, grazie anche alla sincronizzazione simultanea su tutti i devices connessi, gli impegni. Nonostante la centralità però non tutti gli utenti sanno ancora come impostare i promemoria su Google Now, pur essendo la procedura estremamente semplice e davvero alla portata anche dei meno esperti o pratici.

Google Now:

Prima di procedere è opportuno chiarire come Google Now, insieme a Google Search, rappresenta l’assistente vocale di Google, in risposta ai competitors come Siri e Cortana per iOS e Windows Phone, consentendo l’utilizzo di diverse funzionalità di cui i promemoria sono soltanto una sola delle tante possibilità offerte. Impostare i promemoria non richiede particolari permessi di sistema, o requisiti tecnici del dispositivo, se non la sola presenza di una connessione ad internet che permette di accedere al pannello di configurazione ed alla sincronizzazione degli eventi che saranno legati al vostro account Gmail, risultando accessibili anche da altri dispositivi in qualsiasi momento.

Procedura:

Come impostare i promemoria su Google Now richiederà, per ogni singolo evento, un tempo variabile in circa un paio di minuti con un risultato che può essere finalizzato in due diversi modi ovvero attraverso l’inserimento manuale del promemoria all’interno dell’assistente oppure ricorrendo al meccanismo di riconoscimento vocale per farlo, in modo parziale, usando la voce.

Nel primo caso dovrete scorrere l’intera schermata di Google Now, accessibile dall’icona Google dell’app drawer oppure con uno swype verso sinistra se utilizzate il Google Now Launcher, sino a visualizzare l’icona che mostra un mano nell’area inferiore sinistra dalla quale avrete accesso all’area “Promemoria“. In questo caso visualizzerete l’elenco promemoria archiviati, alla voce “Passati“, e prossimi, alla voce “Futuri“, oltre all’opzione “Aggiungi un promemoria” sul quale cliccare.

A questo punto Google Now mostrerà una schermata dove potrete impostare i vari campi relativi al promemoria da posizionare nel tempo, con la voce “Quando“, o nello spazio, con la voce “Dove“: nel primo caso dovrete selezionare, attraverso i menù a tendina, la data, l’orario ed i tempi di ripetizione del promemoria, mentre nel secondo caso andrà impostato soltanto il luogo scegliendo tra quelli conosciuti attraverso Google Maps oppure impostandolo manualmente. Nell’area superiore avrete invece il campo d’inserimento della tipologia di promemoria, con la descrizione generale che ne contrassegnerà le specifiche da leggere una volta notificato.

Come impostare un promemoria con Google Now ricorrendo invece al riconoscimento vocale risulta lievemente diverso, seppur molto similare, e non a caso dovrete utilizzare il comando “Aggiungi promemoria” per poter accedere alla medesima area di gestione e compilazione descritta nel primo caso. Per l’utilizzo vocale, a sua volta, potrete sia cliccare sul microfono nella barra di ricerca di Google Now che, qualora lo abbiate impostato, sfruttare l’hotword “OK Google” per attivare il riconoscimento vocale.

Una volta completato il tutto visualizzerete il promemoria in cima alle schede della schermata di Google Now, oltre a riceverne la notifica nell’apposito pannello per non perderlo di vista, decidendo se archiviarlo oppure modificarlo per posticiparlo nel tempo.

  • Luca

    È possibile sincronizzare i promemoria con il calendario dello smartphone?

    • Ciao Luca,
      non ne sono certo (prendi quanto ti dico con le pinze) ma credo non sia possibile essendo il promemoria diverso dall’evento. Sarebbero due cose similari che poi ti notificano la stessa cosa, ed è per questo che hanno funzioni diverse (il promemoria è più flessibile e vi si può ricorrere in larga misura senza invadere il calendario, dove invece segni solo eventi ed impegni più importanti).
      Ovviamente verificherò, perchè ho anche io i miei dubbi, ti avviserò appena avrò conferma dell’una o dell’altra cosa 😉

      • Giampaolo

        a tutt’oggi i promemoria creati nel GOOGLE CALENDAR non appaiono nel calendario dello smartphone. Quelli, invece, creato dallo smartphone si sincronizzano correttamente. Praticamente i promemoria si sincronizzano a senso unico Smartphone –> Google Calendar….. o forse è un problema dello smartphone?

        • Enrico Sanzo

          Ciao Giampaolo, i promemoria creati dallo smartphone vengono creati dall’app Google Calendar o il tuo smartphone è dotato di un’ulteriore app per il calendario?

  • Roberto Lenti

    E’ una vera cagata e non capisco (non ci arrivo proprio) perché pur capendo correttamente orari etc.. il sistema non voglia inserire promemoria con l’orario indicato (Cortana lo fa correttamente).
    Con “OK GOOGLE” l’orario si deve inserire poi a mano.