Guida Android | Come disattivare ed attivare le app di sistema

Ogni tipologia di dispositivo, ad eccezione della sola gamma Nexus che vanta l’esperienza Pure Android, vanta al suo interno una suite di software pre-installati e stabiliti dall’azienda costruttrice che, dopo l’approvazione del firmware e dell’interfaccia ad opera di Google, fissa una serie di applicativi esclusivi per offrire la propria e persona esperienza di utilizzo all’utente finale, si tratta di app di sistema che avrete certamente visionato acquistando un device HTC, Samsung oppure LG, giusto per citare i marchi più noti, ma rappresenta oramai una pratica diffusa per quasi tutti i brand.

La presenza delle app di sistema, diversamente da quanto si pensi, non è spesso ragionata in funzione di versione di Android equipaggiata e scheda tecnica bensì da esigenze pubblicitarie e di fidelizzazione utente che sottraggono a quest ultimo importanti risorse RAM dal dispositivo, oltre che risultare spesso sgradevoli perché presenti nell’app drawer risultando non disinstallabili comunemente, aspetto che rende quesiti quali il come risparmiare memoria RAM e come disattivare ed attivare le app di sistema apparentemente complessi ma, in realtà, di facili risposte.

App di sistema:

Prima di procedere è opportuno chiarire come le app di sistema siano ben integrate all’interno dell’interfaccia e del firmware di utilizzo presente sul dispositivo, ciò rende ovvia l’impossibilità di disinstallarle del tutto in modo naturale, e senza permessi di root, ricorrendo a soluzioni di ripiego come la disattivazione momentanea che inattiva le app di sistema invalidando tutti i servizi ad esse connesse, in favore di ovvi risparmi di memoria RAM e prestazioni di sistema oltre che estetici.

Procedura:

Come disattivare le app di sistema è un procedimento non particolarmente complesso, si tratta infatti di un meccanismo abilitato in Android e su qualsiasi dispositivo fornendo un margine di manovra all’utente per personalizzare il proprio dispositivo e limitare i consumi ritenuti inutili. Per prima cosa dovrete recarvi al pannello “Impostazioni“, rivolgendovi all’area “Applicazioni” dove sono contenute tutte le app di sistema e quelle scaricate dal Google Play Store.

Una volta individuati i servizi da voler disattivare dovrete cliccare su di essi per accedere alla relativa scheda di controllo e gestione, a questo punto, qualora sia possibile eseguire il procedimento che per alcune app potrebbe essere inutilizzabile, troverete l’opzione denominata “Disattiva” che vi avviserà dei potenziali problemi causati dalla finalizzazione del procedimento in caso di meccanismi radicati nel sistema.

Completato il tutto, le app di sistema disattivate verranno raccolte in una sezione a parte generalmente visibile sul fondo dell’elenco applicazioni oppure in una scheda dedicata, in modo da poter conoscere esattamente quelli che sono i servizi disabilitati e, nel caso di problemi di utilizzo di determinate funzioni alle quali accedete spesso, poter porre rimedio procedendo all’attivazione delle stesse come da sistema default.

Come attivare le app di sistema è un procedimento altrettanto semplice e veloce, praticamente inverso alla disattivazione, recandovi proprio all’area di raccolta di tutte le app disattivate dove, all’interno della singola scheda app, troverete la precedente voce “Disattiva” commutata in “Attiva” che dovrete ovviamente cliccare per finalizzare il meccanismo.