Sviluppare applicazioni Android MIT App Inventor

Sviluppare applicazioni Android: MIT App Inventor

 

Sviluppare applicazioni Android non è una cosa impossibile per chi non ha particolare dimestichezza con i linguaggi di programmazione. In Rete sono disponibili tutta una serie di software estremamente utili per aggirare questo ostacolo. Con la guida odierna vedremo la procedura per sviluppare applicazioni Android con Mit App Inventor, un programma gratuito che necessita dell’installazione di Java sul pc, per il suo corretto funzionamento.

STEP 1: collegati alla homepage del software e effettuane il download sul pc. Il programma è compatibile su OS Windows, su Mac OS  X e su GNU/Linux.

STEP 2: dopo aver scaricato Mit App Inventor, installalo cliccando due volte sull’eseguibile e poi sul pulsante avanti.

STEP 3: le operazioni preliminari si concludono collegando il tuo account Google al programma che ti serve per sviluppare applicazioni Android. Clicca sul pulsante “Permetti” dando la tua autorizzazione.

STEP 4: ora che il software è stato avviato, clicca sul pulsante “New”, posizionato a sinistra.

STEP 5: nomina l’applicazione che ti accingi a creare.

MIT App Inventor

STEP 6: ora puoi aprire l’editor del programma ed iniziare a creare l’app Android. Nella sezione “Basic”, puoi contare su tutta una serie di tasti, di caselle testuali e di immagini; della sezione “Media” fanno parte fotografia, video e ricorso alla fotocamera; la sezione “Screen Arrangement” comprende i vari strumenti necessari a mettere ordine tra tutti gli elementi inclusi nell’applicazione Android. Infine, nell’era dei social network e della comunicazione non potevano di certo mancare i collegamenti a Twitter, a Facebook ed alla posta elettronica, tutti inclusi nella sezione “Social”.

STEP 7: tutto quello che devi fare per sviluppare applicazioni Android è ricorrere al metodo del trascinamento via mouse di tutti quelli elementi che ti interessano, dalla sidecar del lato sinistro all’interfaccia dell’app. La sidecar del lato destro ti mostra le dimensioni del font, mentre la funzione “Add Screen” serve per creare una nuova schermata.

STEP 8: la procedura si conclude salvando l’applicazione Android sullo smartphone collegato al computer, dopo aver cliccato su “Download to connect phone”. Se invece vuoi solo il file .apk, Mit App Inventor ti permette di averlo cliccando su “Download to this computer”.

Conclusioni: dato che i linguaggi di programmazione sono conosciuti da pochi, software del calibro di Mit App Inventor ti danno la possibilità di sviluppare applicazioni Android in maniera semplice ed intuitiva. Provare per credere!

  • Complimenti per l’articolo anche se un po’ vecchio navigando… mi chiedevo dove fosse finita la piattaforma e sono arrivato qua.
    Personalmente l’ho utilizzato con la vecchia piattaforma per entrare nel mondo android e imparare, lo consiglio anche per passarci del tempo divertendosi.