Smartphone cinesi: il caso di Axgio Wing W2 con Neonado OS

Sulla base del nuovo trend di crescita che il mercato smartphone cinesi sta vivendo in quest ultimo periodo, con nomi ben noti capaci d’imporsi in Europa quali Xiami, Oppo oppure Huawei, anche altre aziende stanno manifestando una certa qualità nella produzione smartphone come nel caso di Axgio che ha recentemente presentato un dispositivo dalle ottime qualità, sia tecniche che software, ma dal prezzo contenuto, grazie alla distribuzione attraverso TinyDeal, come l’Axgio Wing W2.

Il device rappresenta un perfetto esempio di smartphone low-cost, che vanta questa economicità soltanto nel prezzo offrendo prestazioni di tutto rispetto grazie alla scheda tecnica capace di vantare: un processore MTK6582 con CPU quad-core corredato da 1 GB di memoria RAM e 4 GB di storage interno, ovviamente espandibili tramite microSD, il tutto contenuto in una scocca dal design minimale ma al contempo compatto e moderno dove alloggia un display da 5 pollici, con risoluzione da 1280 x 720 p., e la sola fotocamera posteriore da 8 megapixel.

Tra le peculiarità di Axgio Wing W2 non manca il sistema operativo, un punto di forza grazie a Neonado OS, un firmware proprietario Axgio sviluppato a partire da Android 4.2.2, con certificazione per l’utilizzo dei servizi Google, inclusi Play Store e Google Apps, ottimizzato per essere funzionale e prestante nei confronti del processore offrendo una qualità che pochi altri dispositivi della categoria possono vantare, il tutto senza dimenticare alcune personalizzazioni, decisamente primarie nell’esperienza utente, quali la speciale sidebar dedicata al risparmio energetico per regolare le principali connettività, quali WiFi e traffico dati, in base agli utilizzi.

Neonado OS di Axgio Wing W2, all’interno del vasto panorama di firmware proprietari, come l’analogo MIUI di Xiaomi, vanta 7 diverse lingue tra le quali non manca l’italiano e risulta particolarmente ottimizzato, oltre che per il SoC, anche per alcune delle principali applicazioni di utilizzo comune, spesso passanti in secondo piano da parte dei produttori, come l’app Contatti, capace di differenziarsi da qualunque altra per la semplicità di ricerca ed accesso oltre che per la celerità di esecuzione, e servizi come Facebook, Twitter, Skype e WhatsApp, questi ultimi tutti già integrati nel packaging software di base dello smartphone che, come accennato, vanta un prezzo davvero irrisorio pari a soli 74,89 euro, costi di spedizione inclusi.

Se si è quindi alla ricerca di uno smartphone cinese, consapevoli della qualità oramai emergenti di questi prodotti all’interno del panorama mondiale, allora l’Axgio Wing W2 non può che proporsi come una valida soluzione da considerare, sia per l’affidabilità tecnica che software, garantita anche da un certo interesse della community di XDA che supporta ufficialmente Neonado OS. Per maggiori dettagli vi rimandiamo alla scheda prodotto:

  • sfando

    è preinstallato il playstore?

    • Certamente, ha le medesime pre-impostazioni di qualsiasi altro smartphone con OS basato su Android e certificato Google per l’approvazione del firmware proprietario 😉

  • Gianluca

    Ciao Ciro hai qualche informazione su assistenza e garanzia?

    • Ciao Gianluca,
      per quanto riguarda l’assistenza si basa sull’utilizzo di un’indirizzo email al quale fa capo il customer service, lo trovi a questa pagina con i dettagli anche relativi agli orari d’invio (in modo da conoscere i reali tempi lavorativi per ricezione e risposta): http://help.tinydeal.com/it/contact-us

      L’assistenza ha dei valori variabili per il prodotto, per i cellulari l’assistenza è di 6 mesi. Sembrano pochi, sicuramente sufficienti per vedere se emergono problemi per i quali bastano poche ore qualora un prodotto fosse difettoso, in realtà è la metà di quanto offerto dagli store anche fisici, che danno 12 mesi, gli altri 12 per arrivare ai famosi 2 anni di garanzia sono offerti dal produttore, in questo caso Axgio. Trovi i dettagli quì: http://help.tinydeal.com/it/shipping-and-returns.

      Ti allego anche una discussione sulle tasse doganali, come anche abbiamo specificato nella recensione del OnePlus One, non c’è un metodo per evitarla ma ogni store offre un sistema con una certa sicurezza, secondo gli utenti che già hanno acquistato con le spedizioni DHL la sicurezza sale al 90% (praticamente devi essere sfortunato per pagare la tasse, però in questo caso sul prezzo totale del dispositivo non sarebbero neppure molto alte): https://www.facebook.com/notes/tinydeal-in-italiano/informazione-sui-metodi-di-spedizione-i-tempi-di-consegna-e-le-spese-doganali-al/581021848623011

      Spero di esserti stato utile, per qualsiasi cosa la redazione è a tua disposizione 😉

      • Gianluca

        Perfetto, grazie mille per la dettagliata risposta. 🙂