Rimborso app Android

Rimborso app Android: come richiederlo sul Play Store

 

L’utente che effettua il download di un’app Android dal Play Store non di rado va incontro ad una delusione. Quante volte capita di testare un’applicazione, il cui funzionamento non coincideva con quanto illustrato nella descrizione? Se l’app è a pagamento, la cosa può essere una seccatura. Fortunatamente, Google permette al diretto interessato di ottenere il rimborso app Android. Ecco la procedura a cui devi attenerti per richiederlo dal Play Store.

E’ bene specificare che, in linea di massima, Google restituisce l’importo speso entro un quarto d’ora dall’acquisto di quella determinata applicazione che lascia l’utente insoddisfatto. Tuttavia, come preciseremo a breve, su questo aspetto il Colosso di Mountain View si dimostra piuttosto flessibile.

Rimborso app Android entro i 15 minuti dall’acquisto: quello in questione è di sicuro il caso che si verifica con maggiore frequenza. L’utente scarica un’applicazione e sin dal primo avvio intuisce che non è ciò che si aspettava. Il rimborso app Android viene effettuato aprendo l’applicazione di Google Play Store sul dispositivo mobile e premendo il tasto “Rimborso”. In questo modo, Google risarcisce totalmente l’utente e l’app viene disintatallata.

La procedura in oggetto però è valevole solo per quelle applicazioni leggere. Provate voi a scaricare applicazioni particolarmente pesanti o in situazioni dove la connessione wireless risulta particolarmente instabile! 15 minuti non vi basteranno mai. Molti utenti della piattaforma Android auspicano un ritorno al 2010: il periodo di prova quattro anni fa durava 24 ore. Di novità nel breve periodo non se ne vedono.

Richiesta di rimborso app Android direttamente allo sviluppatore: se sono passati i fatidici 900 secondi, ci sono poche possibilità di ottenere il rimborso. Tuttavia, tentar non nuoce. L’utente può provare a fare segnalazione allo sviluppatore che, a sua discrezione, può accontentare le sue motivate richieste. I contatti dello sviluppatore sono quasi sempre presenti nella descrizione dell’applicazione. Una volta contattato via e-mail, lo sviluppatore può anche risolvere eventuali bug o a trovare una soluzione al problema segnalato.

Rimborso app Android come richiederlo sul Play Store

Richiesta di rimborso app Android a Google: nel caso in cui l’utente acquisti un’app a pagamento, sprovvista della versione lite, Google può risarcire l’utente nel giro di 48 ore. Sarà sufficiente selezionare l’opzione “Segnala un problema” ed in seguito “Vorrei chiedere un rimborso”. A questo punto, bisognerà segnalare quali sono le motivazioni che spingono il possessore dello smartphone o del tablet a richiedere il risarcimento. Nel giro di 5 giorni, l’utente otterrà la risposta.

In linea di massima, dopo i 15 minuti dall’acquisto dell’applicazione, le possibilità di avere successo nella richiesta di rimborso app Android calano drasticamente. Perciò, conviene sempre accertarsi di ciò che si sta scaricando ed installando sul proprio dispositivo, oltre a leggere le varie recensioni sulla pagina dedicata.