Guida Android | Come installare applicazioni con origini sconosciute

Non di rado è possibile imbattersi in applicazioni sperimentali, magari in fase di test Beta oppure non ancora abilitate sul Google Play Store, la cui installazione non può esser effettuata seguendo i classici meccanismi  tipici di qualsiasi altra app, ciò poiché in possesso direttamente del file d’installazione la cui esecuzione viene comunemente arrestata da Android secondo una modalità di sicurezza che preserva il sistema da qualsiasi applicazioni con origini sconosciute.

Qualora vi fosse mai capitato di installare un’apk, ricevendo una finestra di pop-up col blocco della stessa, allora sappiate che nonostante i “firewall” presenti in Android, l’OS consente ugualmente di poter installare applicazioni con origini sconosciute, ovviamente tramite l’abilitazione dei permessi di sistema che sono presenti all’interno delle proprie impostazioni la cui attivazione, notoriamente non conosciuta da tutti e specialmente da chi possiede poca esperienza con Android, sottintende la comprensione di ciò che ci si appresta a fare.

Applicazioni con origini sconosciute:

Prima di procede ad illustrare come installare applicazioni di origini sconosciute è importante comprendere cosa si celi sotto questo termine coniato per indicare file “.apk” dei quali non si conosce l’origine di acquisizione, un problema che spalanca le porte alla mancanza di sicurezza per il contenuto, notoriamente scansionato dal Google Play Store quando si accede al download dallo store ufficiale, verso il quale Google ha imposto un blocco non definitivo e modificabile in pochi passi.

caoticscreen (5)

Procedura:

Una volta ottenuto un file “.apk”, copiato in una qualsiasi directory dello storage interno oppure della microSD, prima di accedervi tramite un qualsiasi file manager abilitando l’installazione, dovrete recarvi al pannello “Impostazioni” ed orientarvi alla voce “Sicurezza“, dove sono contenuti i principali settings relativi alla sicurezza dell’OS.  Tra le voci disponibili, ed in questo specifico caso di vostro interesse, troverete l’opzione “Origini sconosciute” da spuntare per poter abilitare l’installazione di applicazioni da fonti esterne.

Una volta impostato questo parametro potrete passare all’installazione di qualsiasi app, tramite fonti di vario genere, con un vantaggio notevole in caso di mancanza di accesso ad internet oppure qualora vogliate testare applicazioni particolari, ricordando però sempre si prestare attenzione alla provenienza dei file utilizzati per quanto concerne i dati presenti sul dispositivo d’installazione.