Android L: Google lavora a nuove funzionalità suggerite dagli utenti

Le anticipazioni fornite da Google su Android L potrebbero non corrispondere del tutto alla reale versione dell’OS che verrà distribuito nella seconda metà dell’anno, ciò semplicemente grazie all’intento di proseguire nella lavorazione sulle funzionalità integrate, cercando, nell’arco dei prossimi mesi, di poter rendere la release ancor più ricca di opzioni ed il futuro della stessa potrebbe attingere molto dalle custom ROM, che negli ultimi tempi hanno saputo rispondere alle diverse esigenze degli utenti.

E’ questo il quadro emerso a seguito di alcuni rumors relativi a due features di Android L sulle quali l’azienda californiana starebbe lavorando, la prima relativa al discorso della gestione della memoria esterna con microSD, invocata a gran voce dagli utenti dopo le limitazioni introdotte, cercando anche di assecondare lo sviluppo smartphone che dopo l’esperimento degli storage interni non espandibili pare essersi reindirizzato nuovamente, con gli ultimi modelli delle principali aziende, sulla presenza degli slot di memoria.

La seconda funzionalità, ben più interessante, riguarderebbe invece l’aggiunta, nei quick settings, di un avvio rapido della torcia, una funzionalità presente da tempo nelle custom ROM e richiesta da alcuni utenti legati alla community di XDA che è stata accolta da Google per l’implementazione in Android L, quest ultimo il fattore più importante che apre così alla possibilità di suggerire funzionalità all’azienda californiana che forse, per la vera prima volta, ascolta direttamente ed attinge dagli utenti per poter sviluppare funzioni capaci di soddisfarne le necessità di utilizzo.