Google-logo

Google punta ad acquisire una tra Spotify, Pandora o Songza

I grandi colossi del settore mobile hanno capito che il settore della musica si sta dirottando in maniera forte verso i servizi in streaming, che presto soppianteranno la vendita di musica negli store di download. Google e Apple se ne sono accorte da mesi di questa tendenza, ed hanno immesso sul mercato dei propri loro prodotti, che però a distanza di mesi non sembrano decollare ed aver fatto presa sugli utilizzatori finali. Così dopo l’acquisizione di Beats da parte di Apple, Google sembra intenzionata ad acquisire una fra Spotify, Pandora o Songza.

Google ha introdotto il Play Music All Access nel 2013, servizio di streaming musicale che non sembra decollare e che fatica quindi ad ottenere i volumi di iscritti che sono necessari per fronteggiare i principali avversari in tale settore. BigG vuole quindi seguire la stessa strategia messa in campo da Apple, invece che sviluppare un proprio servizio internamente, acquisirne uno esterno, meglio ancora se fra quelli più conosciuti ed utilizzati nel settore.

I nomi papabili sono Spotify, Pandora e Songza, tutte e tre sono servizi molto conosciuti ed apprezzati negli USA, eche aiuterebbero Google ad avere subito un “parco” di utenti molto ampio che indirettamente potrebbe aiutare Music All Access a crescere in maniera più rapida. Vedremo quindi se dopo l’acquisizione di Beats da parte di Apple anche Google si muoverà in tale direzione.