Samsung-SimBand-2

Samsung presenta la sua nuova piattaforma aperta per la salute degli utenti

Come anticipato qualche settimana fa, Samsung ha annunciato il suo nuovo progetto riguardante la salute degli utenti presentando un nuovo hardware modulare denominato SimBand e una piattaforma cloud per la raccolta dei dati riguardante la salute degli utenti denominata Samsung Architecture for Multimodal Interactions, abbreviata SAMI. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Simband è una soluzione hardware modulare progettata per massimizzare la durata della batteria e consentire nuovi fattori di forma e progressi nella tecnologia di rilevamento dei dati sulla salute in modo non invasivo. Il Simband è un prototipo di “dispositivo sperimentale”,  un dispositivo di monitoraggio sanitario avanzato diverso da un classico device indossabile come potrebbe essere la serie Galaxy Gear. Tale dispositivo grazie ad una nuova tecnologia con batteria ausiliaria a ricarica magnetica permetterà di registrare i dati 24 ore su 24 andando a ricaricarsi nei momenti in cui l’utente sta ad esempio dormendo.

SimBand-Samsung

SAMI  invece è una sorta di repository sicura per la memorizzazione dei dati sanitari personali non strutturati nella nuvola, a differenza di programmi recentemente non andati a buon fine di Microsoft e Google che si erano concentrati invece su cartelle cliniche strutturate.

Samsung-SAMI

La novità di tali progetti è che non è intenzione di Samsung vendere tali prodotti in commercio, ma quello invece di offrire tali tecnologie liberamente sviluppatori. I parametri misurabili in continuo sono diversi, tra questi troviamo il flusso di sangue, livello di idratazione, temperatura della pelle, e potranno aggiungersi altre funzionalità grazie alle API di SAMI che l’azienda coreana metterà a disposizione entro l’anno agli sviluppatori che vorranno cimentarsi in questo campo.